L’area TIR accende i motori

Giornico

L’edificazione del centro di controllo dei veicoli pesanti in transito verso nord sull’A2 inizierà nel marzo 2020

 L’area TIR accende i motori
I lavori per la bonifica dei terreni e per la realizzazione degli accessi proseguono a buon ritmo. (Foto USTRA)

L’area TIR accende i motori

I lavori per la bonifica dei terreni e per la realizzazione degli accessi proseguono a buon ritmo. (Foto USTRA)

GIORNICO - Dopo tanto discutere dapprima sul progetto in sé e poi su chi avrebbe dovuto pagare il risanamento dei terreni, ora i lavori per la costruzione del Centro di controllo dei veicoli pesanti (CCVP) da 250 milioni di franchi prevista sui terreni dell’ex Monteforno di Giornico stanno entrando nel vivo. Lavori che, come si sarà accorto chi percorre l’autostrada in Leventina,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1