L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti

POLITICA

Bellinzona, l’ex sindaco e deputato nominato presidente dei democentristi della capitale: è il terzo timoniere in meno di tre anni - Subentra al dimissionario Simone Orlandi finito sotto inchiesta per lo scandalo delle targhe - Non è mancata la frecciatina: «In aprile il Municipio avrebbe dovuto essere bocciato: ora tocca a noi farci sentire, coinvolgendo i cittadini»

L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti
Classe 1962, di professione è avvocato e notaio. © CdT/Putzu

L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti

Classe 1962, di professione è avvocato e notaio. © CdT/Putzu

L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti
© CdT/Zocchetti

L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti

© CdT/Zocchetti

L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti
Da sinistra Paolo Balzari (segretario), Riccardo Valsangiacomo (vice), Csaba Princzes (vice), Brenno Martignoni Polti (presidente) ed il consigliere comunale Tuto Rossi. © CdT

L’UDC riparte da Brenno Martignoni Polti

Da sinistra Paolo Balzari (segretario), Riccardo Valsangiacomo (vice), Csaba Princzes (vice), Brenno Martignoni Polti (presidente) ed il consigliere comunale Tuto Rossi. © CdT

Ci ha persino dedicato un’opera alla polis e sulle virtù di chi era chiamato ad amministrarla. Aristotele sosteneva che «l’uomo è per natura un animale politico». Una definizione che calza a pennello per Brenno Martignoni Polti, il quale da stasera ha aggiunto una nuova carica al lungo elenco di quelle che ha ricoperto in oltre un quarto di secolo di dedizione alla res publica. È stato nominato presidente della sezione di Bellinzona dell’Unione democratica di centro (UDC).

Non ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie, in quanto la sua era l’unica candidatura presentata dai vertici all’assemblea svoltasi all’hotel Unione. L’ex sindaco della Città, classe 1962, è stato plebiscitato dai presenti (una dozzina) e non ha risparmiato alcune frecciatine al Municipio. Succede a Simone Orlandi,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    La vecchia Valascia, i bar chiusi, la tenacia della valle

    SOTTO LA LENTE

    Ambrì: quattro passi in paese dopo l’addio alla storica pista biancoblù, fra esercizi pubblici desolatamente con le sedie sui tavoli ed il problema del traffico lungo la strada cantonale - Il sindaco Aris Tenconi: «A livello d’immagine siamo preoccupati, ma restiamo fiduciosi perché le opportunità non mancano» - DITECI LA VOSTRA: alla luce dei cantieri ultimati e di quelli in fase di realizzazione, la Leventina è davvero di fronte alla rinascita?

  • 3
  • 4
  • 5

    In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

    IL CASO

    Bellinzona, il Municipio snocciola le cifre degli anni precedenti per far capire che la chiusura del bagno pubblico all’inizio del mese è dettata dall’affluenza e dagli incassi irrisori a fronte di costi importanti - L’ente autonomo «ritiene irresponsabile pensare di spendere 3.557 franchi al giorno per dare l’accesso a pochi utenti»

  • 1
  • 1