«La musica è tutto, sto vivendo un sogno»

Storie

Il giovane Michel Steyaert di Claro ha scritto, composto e poi pubblicato quattro brani su Youtube - «All’inizio lasciavo tutto a metà, poi ho imparato ad apprezzare ciò che produco e adesso spero di migliorare ancora»

«La musica è tutto, sto vivendo un sogno»
Michel Steyaert, 19 anni, al pianoforte in uno dei suoi video (dal canale Youtube di Michel Steyaert)

«La musica è tutto, sto vivendo un sogno»

Michel Steyaert, 19 anni, al pianoforte in uno dei suoi video (dal canale Youtube di Michel Steyaert)

In pieno Sanremo c’è un giovane del Bellinzonese che il festival lo segue con gli occhi lucidi, perché il canto e la musica per lui sono tutto. In particolare in questo periodo in cui ha coronato un sogno: la pubblicazione su Youtube, grazie anche alla collaborazione con la casa discografica torinese RKH, di quattro pezzi da lui stesso scritti e musicati. Il protagonista di questa storia si chiama Michel Steyaert, abita a Claro e compirà 19 anni tra pochi giorni. «Un tempo mi mettevo a scrivere e poi mollavo perché ciò che usciva proprio non mi piaceva, non mi sembrava niente di che» racconta. Negli ultimi tempi però la sua fiducia ha preso vigore, anche sulla scia di una delle canzoni, intitolata «Ricordati», che conta già oltre 12.000 visualizzazioni (i quattro video possono essere visti...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    A Lumino si parla finlandese... ma solo correndo

    SALUTE E MOVIMENTO

    Via libera alla realizzazione dell’opera che rafforzerà ulteriormente la vocazione sportiva e ricreativa dell’area che si trova nei pressi del centro extrascolastico - Si prevede un investimento complessivo di 55.000 franchi a carico di Comune e Patriziato

  • 2

    È sfumato il progetto pionieristico da 80 milioni

    TECNOLOGIE

    Bodio: la società promotrice del datacenter in un cunicolo nel quale immagazzinare e stoccare file elettronici è fallita un mese fa - Avrebbero dovuto essere creati 20-30 posti di lavoro - Lapidario il presidente dell’azienda Roland Herlig: «Non faremo più niente»

  • 3
  • 4

    «Soddisfatte le aspettative iniziali»

    PROGETTO

    Il Municipio di Bellinzona risponde ai dubbi della politica in merito alla Fondazione del Parco del Piano di Magadino - Fra nomina dei futuri rappresentanti e Piano di utilizzazione cantonale

  • 5
  • 1
  • 1