CASTIONE

La musica entra in un Labirint

Novità in arrivo all’ex discoteca La Fabrique, vicino alla stazione FFS: il party di apertura è previsto sabato 14 settembre - Il club si pone l’obiettivo di sorprendere il pubblico

La musica entra in un Labirint
(Foto Archivio CdT)

La musica entra in un Labirint

(Foto Archivio CdT)

La musica entra in un Labirint

La musica entra in un Labirint

CASTIONE - Da Fabrique a Labirint club. Nuovo nome ma stesso obiettivo: far ballare e divertire il popolo della notte. Lavori in corso alla discoteca di Castione, a due passi dalla stazione ferroviaria, che da sabato 14 settembre (quando in programma ci sarà l’«Opening party») si presenterà sotto una veste completamente rinnovata. Il colore arancio è sparito per far spazio al bianco e nero. Un aperitivo lo si è avuto sabato scorso quando, sul piazzale dell’ampio complesso industriale, è andato in scena l’Holi dance festival, una festa di musica e colori come nell’antica tradizione indiana. La Fabrique è un ritrovo molto frequentato dai giovani del Bellinzonese ma non solo. Inaugurata nel 2006, la discoteca è nata sulle ceneri del Garage Music ed occupa gli spazi di un vecchio edificio del quale sono state conservate le strutture portanti. Si presenta così con una particolare combinazione fra passato e futuro come va molto di moda nei club europei. Vengono offerti al pubblico tutti i generi musicali con la presenza di deejay. Il Labirint club non stravolgerà questa impostazione, aggiungendo per contro delle novità che sorprenderanno il pubblico.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    Alpe di Cava

    Rocky salvato dopo 17 giorni

    Il cane, un meticcio di cinque anni, era finito in una profonda gola il 2 agosto mentre giocava in Val Pontirone - GUARDA LE FOTO

  • 2
  • 3
    BELLINZONA

    I granata stan tornando a casa

    Confermati i tempi supplementari per i lavori di ammodernamento dello stadio Comunale: la squadra di mister Jacobacci rivedrà le mura amiche, dopo l’esilio forzato a Giubiasco, mercoledì 28 agosto

  • 4
  • 5
    CADENAZZO

    Le luci rosse si stanno spegnendo

    Dopo le polemiche per la morte di una trans è migliorata la situazione allo stabile al Bosco anche se sono ancora presenti delle prostitute - Nelle scorse settimane vi è stato un primo controllo di polizia

  • 1