La valle senza nome sopra Acquarossa

Progetto milionario degli Amici del Simano per farla rivivere

La valle senza nome sopra Acquarossa
Sulla destra la regione del Simano

La valle senza nome sopra Acquarossa

Sulla destra la regione del Simano

ACQUAROSSA - È ricca di misteri quella porzione di territorio bleniese che si trova tra le grandi (e famose) valli laterali Soi e Malvaglia, ad iniziare dal nome che, almeno ufficialmente, non ha nemmeno. La carta nazionale è infatti muta sulla valle, a livello locale detta della Döisgia (dal nome del torrente che vi scorre) che nella sua parte alta è attorniata da famose cime: Simano, Gana Bianca, Gana Rossa e Piancabella. Perché? Mistero. Poi vi è un altro mistero, quello del ponte ad arco romanico in località Sponda. Il manufatto un nome l'ha (ponte Balma) ma non si sa bene a cosa servisse o a quale importante punto conducesse, località così importante da giustificare la spesa e lo sforzo di costruire un simile ponte in montagna. Si ipotizza che facesse parte di un tracciato ad alta quota del quale si è persa la memoria. Infine vi è una delle poche case dei pagani rimaste, sul cui scopo si discute da decenni, senza che un'ipotesi sia mai diventata certezza.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
    bellinzonese e tre valli

    Chiuse due inchieste per traffico e spaccio di droga

    L'attività operativa e investigativa della Polizia cantonale, in particolare del Servizio antidroga con a supporto alcune Polizie comunali, ha visto nei giorni scorsi chiudere due importanti dossier su un giro di cocaina ed eroina

  • 3
    Politica

    Non tutte le liste saranno fotocopie a Bellinzona

    Rispetto alle elezioni annullate causa virus cinque mesi fa, ad aprile 2021 in casa PLR non solo uno ma probabilmente due cambiamenti nel settebello per il Municipio - Sorprese potrebbero esserci anche per Lega e PPD - Continuità per Unità di Sinistra, Verdi ed MPS

  • 4
    VALLE DI BLENIO

    Il lupo è affamato: sbranate 16 pecore

    Il predatore ha colpito ad Aquila in quattro distinti attacchi, come confermato dalle analisi del laboratorio di Losanna - Gli ovini non erano protetti - Era da un anno che non si registrava un numero così alto di capi uccisi

  • 5
  • 1