Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022

CASTIONE

Ad inizio anno il progetto verrà inviato all’Ufficio federale dei trasporti, che a sua volta lo trasmetterà ai Comuni per l’esposizione pubblica dei piani - È intanto cresciuta in giudicato l’assegnazione al consorzio ticinese del mandato milionario per «disegnare» il futuro stabilimento industriale

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022
Dovrebbe essere così, secondo quanto reso noto dalle Ferrovie un anno fa. © Rendering FFS

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022

Dovrebbe essere così, secondo quanto reso noto dalle Ferrovie un anno fa. © Rendering FFS

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022
© CdT/Archivio

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022

© CdT/Archivio

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022
© CdT/Archivio

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022

© CdT/Archivio

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022
© CdT/Zocchetti

Le nuove Officine «nasceranno» dal 2022

© CdT/Zocchetti

Il coronavirus non ha rallentato il treno sul quale Ferrovie, Governo e Città di Bellinzona viaggiano spediti con destinazione le nuove Officine previste a Castione. In questi mesi difficili l’ex regia federale ha lavorato alacremente all’importantissimo dossier. A tal punto che oggi il Corriere del Ticino è in grado di anticiparvi un passo fondamentale che verrà intrapreso fra poco più di un anno e mezzo. Il progetto del moderno stabilimento industriale da 360 milioni di franchi - ci ha confermato ieri il Servizio stampa dell’azienda - verrà inviato all’Ufficio federale dei trasporti (UFT) ad inizio 2022.

Allora verranno tolti i veli, definitivamente, al futuro sito produttivo. Se ne conosceranno le dimensioni e i contenuti nel dettaglio nonché le tempistiche esatte. Non è escluso che l’impianto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Ritorno al futuro per i castelli: la storia incontra la tecnologia

    RICORRENZA UNESCO

    Il sindaco di Bellinzona Mario Branda svela alcuni dei contenuti del progetto di valorizzazione della fortezza medievale - Verrà meglio messa in risalto la murata, parchi gioco tematici per i bambini, allestimenti moderni: «Abbiamo un patrimonio unico nel suo genere in tutto l’arco alpino»

  • 2

    Ecco il Natale «speciale» dei bellinzonesi

    Il programma

    Dopo aver ovviamente dovuto rinunciare al tradizionale villaggio di piazza del Sole, il Municipio cittadino presenta le proposte per le festività nel centro storico e nei quartieri tra coreografia, concorsi per ravvivare il commercio e parcheggi gratuiti - Domani l’accensione degli alberi, ma senza cerimonie

  • 3

    «Bellinzona, in sé, è già un’idea forte»

    Territorio

    Il paesaggista Andreas Kipar, che ha accompagnato il Municipio cittadino nella stesura del Programma d’azione comunale, risponde alle critiche degli architetti del Seminario di progettazione: «Bisogna pensare prima al corpo, poi all’anima e solo alla fine al vestito: la riflessione deve partire dalla campagna»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1