Le Officine dopo la Befana

Nuovo stabilimento industriale, la discussione in Gran Consiglio sull'iniziativa popolare e sul messaggio da 100 milioni si terrà il 20 gennaio

Le Officine dopo la Befana
30 aprile 2008: gli operai consegnano alla Cancelleria dello Stato quasi 15.000 firme.

Le Officine dopo la Befana

30 aprile 2008: gli operai consegnano alla Cancelleria dello Stato quasi 15.000 firme.

BELLINZONA - Officine FFS: tutto rimandato a dopo le feste natalizie. La Commissione della Gestione del Gran Consiglio si è data l'8 gennaio quale termine ultimo per firmare i rapporti sull'iniziativa popolare per la creazione di un polo tecnologico-industriale e sul messaggio da 100 milioni di franchi quale contributo cantonale alla realizzazione del moderno stabilimento di Castione. I commissari si sono riuniti ieri ed hanno deciso di prendersi ancora un mese e mezzo di tempo per fare gli approfondimenti necessari e per permettere ai singoli partiti di discuterne al loro interno. Nel frattempo giungerà, prima di Natale, il preavviso completo della Commissione della Pianificazione del territorio. Una prima bozza è già stata trasmessa ed è decisamente critica (come anticipato dal CdT il 20 novembre) soprattutto su due aspetti: il sacrificio di preziosi terreni agricoli ed il fatto che scegliendo Castione al posto dell'ex Monteforno di Bodio-Giornico (soluzione avanzata dai Comuni bassoleventinesi) si andrebbe a creare un Ticino centrico con le Tre valli che sarebbero tagliate fuori. Sta di fatto che sia l'iniziativa sia il messaggio verranno discussi dal Parlamento il 20 gennaio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1