Lite tra richiedenti l’asilo, un arresto

Bellinzonese

Un alterco con ferimento è andato in scena nella casetta esterna della struttura di accoglienza di Camorino

 Lite tra richiedenti l’asilo, un arresto
©CdT/Chiara Zocchetti

Lite tra richiedenti l’asilo, un arresto

©CdT/Chiara Zocchetti

Una lite con ferimento è andata in scena mercoledì scorso poco prima delle 16.30 nella casetta esterna del Centro per richiedenti l'asilo di Camorino. Lo comunicano il Ministero pubblico e la Polizia cantonale, spiegando che i due protagonisti dell’alterco sono persone alloggiate nella struttura di accoglienza: un 38.enne cittadino iraniano e un 25.enne cittadino marocchino. Stando a una prima ricostruzione e per cause che l'inchiesta di polizia dovrà stabilire, nel corso dell'alterco il 38.enne ha riportato una leggera ferita da taglio a una gamba. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia della città di Bellinzona nonché i soccorritori della Croce Verde di Bellinzona. Il 25.enne è stato posto in stato di arresto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    Il lato umano di Alain Berset: fra cori, selfie e sorrisi

    BELLINZONA

    Il consigliere federale si è goduto appieno i festeggiamenti del Primo agosto organizzati dalla Città a Monte Carasso - «Da giovane venivo in Ticino ad allenarmi»: ora, da mesi, sta affrontando la maratona chiamata coronavirus

  • 3
  • 4

    Furto con scasso, due arresti

    san vittore

    Fermati a Stabio un 19.enne croato ed un 20.enne serbo che stavano pianificando altri colpi - La refurtiva è stata recuperata

  • 5

    «La pandemia genera incertezza: solo restando uniti vinceremo la sfida»

    MONTE CARASSO

    Oratore ufficiale al Natale della Patria organizzato dalla Città di Bellinzona, il consigliere federale Alain Berset ha ribadito che il Ticino ha dimostrato «in modo straordinario di essere una comunità solidale» durante l’emergenza sanitaria - Il sindaco Mario Branda: «Il coronavirus ci ha resi tutti simili» - FOTO E VIDEO CON INTERVISTA

  • 1
  • 1