Lotta al cancro, premiato il prof. Davide Rossi

Ricerca

La Lega svizzera contro il cancro ha assegnato il riconoscimento Robert Wenner la ricercatore dell’Istituto Oncologico della Svizzera Italiana (IOSI) e dell’Institute of Oncology Research (IOR) di Bellinzona

 Lotta al cancro, premiato il prof. Davide Rossi

Lotta al cancro, premiato il prof. Davide Rossi

La Lega svizzera contro il cancro ha assegnato due importanti riconoscimenti. Il premio Robert Wenner per giovani ricercatori nel settore oncologico, dotato di 80 mila franchi, è stato conferito al prof. Davide Rossi, per le sue ricerche nell’ambito dell’ematologia. Il premio della Lega svizzera contro il cancro, dotato di 10 mila franchi, va invece a Silvia Ess e a Beat Thürlimann per il loro studio «Patterns of Care» riguardo alle donne con tumore al seno.

Le scoperte di Davide Rossi, dell’Istituto Oncologico della Svizzera Italiana (IOSI) e dell’Institute of Oncology Research (IOR) di Bellinzona, hanno «contribuito a migliorare la diagnosi e la terapia clinica delle persone affette da linfoma e leucemia linfatica cronica», indica una nota odierna della Lega svizzera contro il cancro. Il premio dotato di 80’000 franchi funge da contribuzione ad un progetto di ricerca.

I risultati dello studio «Patterns of Care» di Silvia Ess e Beat Thürlimann hanno permesso di mostrare che in Svizzera esistono notevoli differenze regionali nell’assistenza delle donne affette da tumore al seno. Questa scoperta ha portato all’istituzione di un marchio di qualità, denominato «Q-Label» per i centri di senologia da parte della Lega svizzera contro il cancro e della Società svizzera di senologia. Questo marchio di qualità aiuta molte pazienti a orientarsi e garantisce che i centri certificati soddisfino importanti criteri per il trattamento e l’assistenza.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    L’ospedale regionale corre spedito

    SOTTO LA LENTE

    Bellinzona, sottoscritto il contratto di compravendita dei terreni alla Saleggina sui quali sorgerà il futuro nosocomio che sostituirà il vetusto San Giovanni - Ecco quali sono i prossimi passi in vista della realizzazione dell’importante struttura sanitaria

  • 2
  • 3

    Il Poli, la ciliegina sulla torta

    bellinzona

    La conferma, da parte degli stessi vertici del prestigioso istituto zurighese, del possibile insediamento di alcuni laboratori apre nuove ed interessanti prospettive per il quartiere che sorgerà al posto delle Officine FFS - Oltre al Parco dell’innovazione e, forse, alla SUPSI, vi sarà spazio per la ricerca e per la formazione di livello superiore

  • 4

    Tragitto casa-scuola: «Ancora troppi pericoli»

    Bellinzona

    Il consigliere comunale dell’Unità di sinistra Antoine Ndombele chiede al Municipio di «rivalutare o migliorare» il Piano di mobilità scolastica - A suo avviso vi sono infatti delle zone a rischio, come a Sementina, a Pratocarasso e a Daro dove «alcuni genitori si sono attivati per una raccolta firme»

  • 5

    Salvare il polmone verde dal turismo di massa

    TERRITORIO

    Politici e addetti ai lavori sono consapevoli che occorra trovare un equilibrio fra la promozione del Parco del Piano di Magadino ed il rispetto della zona - Dopo le difficoltà iniziali ora si tratta di consolidare quanto fatto dal 2017

  • 1
  • 1