Maestro di sport sulla neve, un corso ad Airolo

Ticino Snowsports

Dal 15 al 19 dicembre è previsto il primo modulo Kids Instructor per l’insegnamento dello sci alpino

 Maestro di sport sulla neve, un corso ad Airolo

Maestro di sport sulla neve, un corso ad Airolo

Siete interessati a conoscere la formazione di Maestro di sport sulla neve con attestato professionale federale? Ticino Snowsports, che raggruppa le sette Scuole Svizzere di Sci ufficiali presenti sul territorio cantonale (Airolo - San Gottardo, Bedea-Novaggio, Blenio, Bosco Gurin, Carì, Lugano e Nara) organizza momenti informativi per promuovere una professione che permette di insegnare le discipline di scivolamento quali lo sci alpino, lo sci nordico, lo snowboard e il telemark. Il Maestro di sport sulla neve si occupa dei suoi clienti organizzando le attività in sicurezza seguendo le metodologie di lavoro richieste dall’Associazione svizzera di riferimento swiss-ski-school.ch. La formazione comprende diversi moduli ed è divisa in livelli denominati: Kids Instructor, Aspirant, Instructor e Maestro di sport sulla neve con attestato professionale federale. Ai moduli di formazione sono abbinati stage pratici nelle Scuole Svizzere di Sci rispecchiando il sistema duale della formazione professionale in Svizzera.

Maestro di sport sulla neve, un corso ad Airolo

Il primo modulo Kids Instructor per l’insegnamento dello sci alpino sarà organizzato anche nel nostro cantone e più precisamente ad Airolo dal 15 al 19 dicembre. Due sono i criteri di ammissione principali: essere in possesso di una buona tecnica (curva parallela ad ampio e corto raggio) ed essere proposto da una delle Scuole Svizzere di Sci riconosciute. A coloro i quali al termine del primo modulo otterrà il primo livello base quale Kids Instructor, Ticino Snowsports assicurerà un contributo di 100 franchi sui costi del corso.

Per ottenere maggiori informazioni sulla formazione e per accordarsi sulle possibilità di effettuare uno stage d'insegnamento ci si può rivolgere entro l'8 dicembre ad una delle Scuole svizzere di sci operanti in Ticino:

- Scuola Svizzera di Sci Airolo - S. Gottardo, Daphne Darani, 079/221.51.82, [email protected]

- Scuola Svizzera di Sci Bedea-Novaggio; Nicola Ferretti, 079/734.42.09; [email protected]

- Scuola Svizzera di Sci Blenio, Nicola Solari, 078/640.01.53, [email protected]

- Scuola Svizzera di Sci Bosco Gurin, Daniele Banfi, 078/715.07.07, [email protected]

- Scuola Svizzera di Sci Carì, Aris Pedimina, 079/620.97.61, [email protected]

- Scuola Svizzera di Sci Lugano, Luca Vidotto, 079/691.04.75, [email protected]

- Scuola Svizzera di Sci Nara, Romina Morisoli, 079/486.92.21, [email protected]

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Quei «pezzi da 90» per la fusione

    SOTTO LA LENTE

    Bassa Leventina: un centinaio di cittadini ha sottoscritto un appello favorevole all’aggregazione fra Bodio, Giornico, Personico e Pollegio che è sostenuto da sei personalità note in valle e non solo – Tra di loro anche il presidente dell’HCAP Filippo Lombardi, il CEO della Tensol Rail Roberto Ballina e l’economista Amalia Mirante

  • 2

    I molti lavori in corso portano più sicurezza

    Autostrada

    In Leventina sono iniziati importanti cantieri e altri si avviano alla conclusione: tra la Biaschina e Stalvedro i giochi sono quasi fatti, il raddoppio del San Gottardo è partito, il Centro di controllo di Giornico viaggia verso il traguardo - Intanto quest’anno a Bellinzona entreranno nel vivo il risanamento fonico ed il semisvincolo

  • 3

    L’operaio è sempre in fin di vita

    INFORTUNIO

    Bellinzona, il 40.enne cittadino italiano ha riportato ferite gravi dopo essere caduto da una scala a chiocciola mentre stava ristrutturando un’abitazione nella frazione di Carasso

  • 4
  • 5

    La quiete dopo la tempesta

    IL CASO

    Bellinzona, proficuo faccia a faccia fra i capigruppo in Consiglio comunale ed il Municipio dopo la burrascosa seduta di Legislativo dello scorso 20 dicembre - A causa della pandemia il PPD e la destra sono tuttavia tornati alla carica chiedendo di svolgere le riunioni extra-muros, partendo dalla prossima in agenda a metà febbraio

  • 1
  • 1