Manager morto a Milano, ritrovato il trans

Individuato e interrogato dalla Squadra Mobile, era scomparso da gennaio: nel suo appartamento era stato ritrovato senza vita un 55.enne residente a Giubiasco

Manager morto a Milano, ritrovato il trans

Manager morto a Milano, ritrovato il trans

BELLINZONA - È stato individuato e interrogato di recente dalla Squadra Mobile di Milano il transessuale che aveva fatto perdere le proprie tracce lo scorso mese di gennaio dopo che nell'appartamento in cui viveva a Milano era stato ritrovato senza vita il corpo di un manager 55.enne attivo in Svizzera e residente a Giubiasco. Lo conferma al CdT la Questura di Milano. È comunque stato interrogato dagli agenti della Squadra Mobile e, spiega sempre la Questura, a suo carico non sono emersi elementi per un capo d'imputazione. Il giudizio finale spetterà però al pubblico ministero Valeria Sottosanti che coordina l'inchiesta. Intanto gli esiti definitivi dell'esame autoptico hanno confermato che il manager è morto a causa di un malore. I parenti, ricordiamo, non avevano più avuto contatti col congiunto dalla sera di Natale. Il tragico ritrovamento del cadavere era poi avvenuto il 9 gennaio. Secondo gli accertamenti, il 55.enne era morto già da diversi giorni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    Territorio

    «Bellinzona, anche la sponda sinistra merita attenzione»

    Il gruppo PPD chiede al Municipio di replicare tra la cima di Medeglia e il pizzo di Claro, passando per la valle Morobbia, il successo nella valorizzazione della montagna di sponda destra col suo ponte tibetano - L’idea è quella di ispirarsi all’esperienza dell’Ente autonomo Carasc istituendo un ente analogo

  • 2
    DOPO LA SENTENZA

    Dalla sventata strage alla ricerca dell’amor proprio

    Il giovane condannato per quello che sarebbe stato un massacro oggi verrà riportato nel foyer romando - Tutti auspicano che possa tornare il ragazzo sorridente di prima - Il giudice Mauro Ermani: «Gli auguro di ritrovare la serenità»

  • 3
    Case anziani

    «La verità sui decessi sia motore per una riforma»

    Emozioni e molte domande nella serata sulle 21 morti di Sementina – Il dibattito organizzato dall’MPS è stato anche l’occasione per sottolineare la necessità di ripensare l’intero sistema: rilanciata l’ipotesi di un ente di gestione a livello cantonale - LE FOTO

  • 4
    Sentenza

    «Stava preparando un massacro»: 7 anni e mezzo di carcere sospesi per il giovane

    L’ex allievo è stato ritenuto colpevole di atti preparatori punibili di assassinio plurimo - Non finirà dietro le sbarre ma potrà proseguire il trattamento terapeutico iniziato in un foyer romando - Il giudice Mauro Ermani: «Fino al giorno dell’arresto era convinto di entrare in azione» - La difesa rinuncia a ricorrere

  • 5
  • 1