Nove anni per il tentato assassinio di Giornico

L'imputato sparò a un richiedente l'asilo pakistano a causa di un matrimonio combinato andato in fumo

Nove anni per il tentato assassinio di Giornico

Nove anni per il tentato assassinio di Giornico

LUGANO - Condannato a 9 anni di reclusione e 10 di espulsione dalla Svizzera il 68.enne croato abitante di Biasca ritenuto responsabile di tentato assassinio, infrazione alla legge federale sulle armi e inganno aggravato nell'ambito del matrimonio putativo tentato (vedi suggeriti). La sentenza è stata pronunciata oggi dal presidente della Corte delle assise criminali Amos Pagamenta (giudici a latere Luca Zorzi e Renata Loss Campana, coadiuvati dagli assessori giurati).

Il fatto più grave risale al pomeriggio del 22 dicembre 2017, quando in un bosco di Giornico l'uomo sparò a un richiedente l'asilo pakistano di 29 anni colpendolo al collo, senza ucciderlo. Stando alla ricostruzione dei fatti, l'uomo avrebbe offerto alla vittima la possibilità di un matrimonio combinato per restare in Svizzera, dietro un compenso di 6.500 franchi. Matrimonio che non ha però avuto luogo dopo un ripensamento della donna. Il pakistano aveva quindi reclamato i propri soldi.

L'accusa sostenuta dalla procuratrice pubblica Chiara Borelli aveva chiesto 12 anni, mentre la difesa, sostenuta dall'avvocato Patrick Gianola di Bellinzona, si era battuta per l'assoluzione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
    Progetto

    Faido cercherà di acquistare la casa delle vincenziane

    In una seduta con tema unico il Legislativo a larga maggioranza ha approvato la mozione PPD-PLR nonostante il preavviso negativo del Municipio, che ora dovrà procedere con trattative e messaggio - Le idee per la trasformazione: asilo nido, foyer casa-famiglia, centro diurno, centro musicale, ostello temporeaneo - Prezzo: 1,2 milioni

  • 3
    In seduta

    Blenio e Serravalle spendono, Roveredo pensa a un trasloco

    I Legislativi riuniti lunedì sera hanno approvato vari crediti tra cui quello di 200.000 franchi per l’ampliamento della capanna Gorda sopra Aquila e quello di 108.000 franchi per nuovi posteggi a Malvaglia - Nel Comune mesolcinese si riflette sullo spostamento dell’amministrazione comunale

  • 4
  • 5
    Bellinzona

    Il virus fa calare il sipario anche sui mercatini natalizi

    Dopo che era stato individuato un percorso che avrebbe garantito le distanze, il tipo di manifestazione è finito sullo stesso piano dei grandi eventi e i Commercianti della capitale hanno deciso di rinunciare: «Lo spirito festoso sarebbe stato snaturato, comunque la responsabilità è ampia» - La presidente Claudia Pagliari ai soci: «Non molliamo, uniti ce la faremo»

  • 1