Nove anni per tentato assassinio

Condannato il croato che ha sparato a un rifugiato pakistano ferendolo

Nove anni per tentato assassinio
Si presume che l'arma del delitto sia un revolver.

Nove anni per tentato assassinio

Si presume che l'arma del delitto sia un revolver.

Nove anni per tentato assassinio
Si presume che l'arma del delitto sia un revolver.

Nove anni per tentato assassinio

Si presume che l'arma del delitto sia un revolver.

GIORNICO-Nonostante fosse un processo indiziario dato che l'arma del delitto non è mai stata trovata e l'imputato si è fino all'ultimo proclamato innocente, ieri la Corte delle assise criminali di Riviera non ha creduto al croato di 67 anni sotto processo da due giorni, condannandolo a nove anni di prigione per il tentato assassinio di un rifugiato pakistano. Confermando anche le imputazioni minori, infrazione alla legge federale sulle armi e tentato inganno dell'autorità nell'ambito del matrimonio putativo, il giudice Amos Pagnamenta (giudici a latere Luca Zorzi e Renata Loss Campana supportati dagli assessori giurati) ha espulso il condannato per dieci anni. Espulsa sarà anche la vittima, la cui domanda di asilo non è stata accolta e che dovrà rispondere del tentativo di contrarre un matrimonio fittizio con l'amante dell'uomo che ha tentato di assassinarlo per poter restare in Svizzera. Il difensore avvocato Patrick Gianola ha comunque ottenuto una riduzione di pena rispetto ai dodici anni chiesti dal procuratore pubblico Chiara Borelli e ha dichiarato in aula (ma dopo il suono della campanella come gli ha fatto notare il presidente) che ricorrerà in appello contro la sentenza. L'accusatore privato, avvocato Alessia Minotti, ha ottenuto per il suo assistito il risarcimento del torto morale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    GIUDIZIARIA

    Polizia e disinfettante ovunque: il processo ai tempi della pandemia

    Sventata strage alla Commercio: ampio dispiegamento di agenti per il dibattimento reso ancora più eccezionale dall’emergenza sanitaria - Bisogna presentare un documento d’identità e passare dal metal detector nonché indossare la mascherina negli spazi comuni

  • 2
  • 3
    Sentenza

    Mortale di Lodrino, condanna confermata

    Sei anni fa entrò col furgone sulla pista dell’aeroporto per fermare due giovani che stavano sfrecciando con le loro moto, e uno di essi morì: fu omicidio colposo anche secondo la Corte d’appello - Cambia però la motivazione: il 41.enne non agì così per sfidare i ragazzi bensì per assicurare la sicurezza dell’aeroporto

  • 4
    Bellinzona

    Sorpassi di spesa, «Ecocentro sotto controllo»

    Il sindaco Mario Branda si è espresso sul tema degli sforamenti in tre opere senza però entrare nei dettagli, attendendo le conclusioni degli accertamenti - Per quanto riguarda la nuova area rifiuti di Carasso in fase realizzativa ha però garantito che il superamento del credito è ‘solo’ del 7-8% ed è determinato da una bonifica imprevista

  • 5
    Estate

    Una Bellinzona afterwork e di piazza in piazza

    Musica e spettacoli gratuiti: ecco il cartellone di manifestazioni per far vibrare la Città e i suoi quartieri nella fase post-lockdown: una cinquantina gli appuntamenti dal 9 luglio al 5 settembre - Il consigliere federale Alain Berset il 1. agosto a Monte Carasso - LE FOTO

  • 1