Per il rilancio si cerca il sole: l’inverno non basta più

TURISMO

Impianti del Nara, all’orizzonte un quarto studio approfondito per capire come riorientare verso l’estate l’offerta della stazione bleniese - Il Municipio di Acquarossa: «Negli ultimi 5-6 anni la situazione è andata sempre peggiorando»

Per il rilancio si cerca il sole: l’inverno non basta più
Paesaggio bucolico. © CdT/Chiara Zocchetti

Per il rilancio si cerca il sole: l’inverno non basta più

Paesaggio bucolico. © CdT/Chiara Zocchetti

Per il rilancio si cerca il sole: l’inverno non basta più
© CdT/Chiara Zocchetti

Per il rilancio si cerca il sole: l’inverno non basta più

© CdT/Chiara Zocchetti

Un anno sul banco degli imputati finiscono le eccessive precipitazioni. Un altro la colpa è delle nevicate tardive o, peggio, delle alte temperature che sciolgono quei pochi fiocchi dispensati dal cielo. Potrebbe essere il diario di uno qualsiasi dei gestori degli impianti invernali ticinesi, confrontati soprattutto nell’ultimo decennio ai cambiamenti climatici che stravolgono spesso mesi e mesi di preparativi per la stagione clou. Il Nara non è immune a questa rivoluzione e ha capito in fretta che per assicurarsi un futuro meno ballerino occorre riorientare l’offerta verso l’estate.

Il Comune ha investito tanto

«Se, nel corso dei primi anni, la gestione da parte della Amici del Nara segnava sempre degli utili di esercizio, da 5 o 6 anni la situazione è andata sempre peggiorando, mettendo pure...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1