Per la «Residenza 100 anni» ora la strada è in discesa

Castione

L’apertura del cantiere per la costruzione di appartamenti per anziani autosufficienti è prevista in primavera - La Posta conferma l’intenzione di trasferire gli uffici nel complesso promosso dalla Fondazione Focus

 Per la «Residenza 100 anni» ora la strada è in discesa
La via Corogna prima degli interventi di miglioria e, sulla destra, parte del terreno sul quale verrà edificata l’opera. ©CdT/Putzu

Per la «Residenza 100 anni» ora la strada è in discesa

La via Corogna prima degli interventi di miglioria e, sulla destra, parte del terreno sul quale verrà edificata l’opera. ©CdT/Putzu

Per la «Residenza 100 anni» sembra finalmente essere la volta buona. Dopo quattro anni di attesa conditi da ricorsi giunti fino al Tribunale federale, nei primi mesi del 2021 si dovrebbe poter dare il primo colpo di piccone per la costruzione del complesso di 32 appartamenti per anziani autosufficienti da 11,7 milioni di franchi previsto sul terreno di proprietà della Parrocchia in via Corogna e promosso dalla Fondazione Focus alla cui presidenza vi è il sindaco di Arbedo-Castione Luigi Decarli. Complesso nel quale, come ci riferisce lo stesso Decarli, si insedierà anche la Posta. Il Gigante giallo, con il quale le trattative sono in corso già da tempo, ha infatti confermato l’intenzione di voler trasferire nella «Residenza 100 anni» gli sportelli attualmente ubicati nel vetusto stabile di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1