Petardi in campo: tifoso alla sbarra

BELLINZONA

Un giovane fan del Winterthur comparirà il 6 settembre di fronte alla Corte del Tribunale penale federale per aver gettato nel 2017 due bengala in campo durante il derby di Challenge League contro lo Zurigo - Fu il club a denunciarlo

Petardi in campo: tifoso alla sbarra
(Foto Teleclub)

Petardi in campo: tifoso alla sbarra

(Foto Teleclub)

BELLINZONA - Sbigottito e spaventato. Se l’era vista brutta, il 13 maggio 2017, il capitano del Winterthur Patrik Schuler. Correva il minuto 86 del derby di Challenge League fra i biancorossi padroni di casa e lo Zurigo. Fra i 9.200 spettatori c’era anche lui, un tifoso che non ci ha pensato un attimo e scelleratamente gettò in campo dagli spalti non uno, bensì due petardi. Che caddero proprio vicino al giocatore svizzero che svenne (forse perché stordito) per poi rialzarsi solo dopo l’intervento dei soccorritori. Il sodalizio sporse denuncia contro il proprio giovane fan (di 21 anni) e dovette pagare una multa di circa 12.000 franchi alla Lega per l’intemperanza di quest’ultimo. Ebbene, come appreso dal CdT il prossimo 6 settembre lo pseudotifoso comparirà di fronte alla Corte del Tribunale penale federale di Bellinzona per rispondere dell’accusa di uso delittuoso di materie esplosive o gas velenosi. Secondo il Ministero pubblico della Confederazione l’uomo «avrebbe così messo in pericolo intenzionalmente e per fine delittuoso la vita o l’integrità delle persone e la proprietà altrui». Per la cronaca la partita finì 3-0 per lo Zurigo. Ma allora il calcio giocato passò in secondo piano per il gesto sconsiderato di uno spettatore come purtroppo se ne vedono, sempre più spesso, anche nei campionati elvetici di Super e Challenge League.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Due Filarmoniche per un concerto magico

    MUSICA

    La prima esibizione dei sodalizi di Bellinzona e di Faido è stata un successo: si replicherà in media Leventina domenica 15 dicembre - Le due formazioni si distinguono nel panorama bandistico ticinese per la capacità di far musica assieme

  • 2

    Artore ritrova il suo amato organo

    MUSICA

    Terminati i lunghi lavori di restauro lo strumento della chiesa di San Sebastiano è tornato al suo antico splendore - La cerimonia di riconsegna è in programma domenica 8 dicembre in occasione della festa dell’Immacolata

  • 3

    «Non sempre chi vince ha ragione»

    OFFICINE FFS

    L’associazione Giù le mani si è presa tre mesi di riflessione per capire in quale direzione andare dopo la bocciatura dell’iniziativa popolare - Gianni Frizzo: «Quello che è certo è che non staremo zitti»

  • 4

    Fabio Käppeli in corsa per il Municipio

    ELEZIONI

    Bellinzona: l’attuale capogruppo PLR in Consiglio comunale e deputato ha sciolto le riserve - «Voglio portare nell’Esecutivo la voce dei giovani e di chi si è allontanato dalla politica»

  • 5

    Quella gru non sarà come la Torre di Pisa

    Castione

    L’impianto per lo stoccaggio di energia sorgerà su un terreno ghiaioso - A livello statico si prevedono cedimenti massimi dell’ordine di 1 centimetro che non preoccupano i promotori - Mistero attorno all’altezza: 60, 100 metri o una via di mezzo?

  • 1
  • 1