«Riprendete i lavori al nuovo Oratorio»

Giubiasco

Risoluzione dell’assemblea di quartiere all’indirizzo del Municipio affinché acceleri i tempi di realizzazione delle struttura concepita quale punto d’incontro integenerazionale

«Riprendete i lavori al nuovo Oratorio»
© CdT/Chiara Zocchetti

«Riprendete i lavori al nuovo Oratorio»

© CdT/Chiara Zocchetti

Riaprire il cantiere affinché i lavori di realizzazione del nuovo oratorio possano concludersi al più presto. Questo l’auspicio che l’Associazione di quartiere Giubiasco ha messo nero su bianco in una risoluzione indirizzata al Municipio cittadino. Votata all’unanimità dall’assemblea riunitasi la settimana scorsa, la risoluzione riporta l’auspicio che questa opera, «al di là di una valenza a favore di tutta la cittadinanza bellinzonese, possa costituire un importante punto d’incontro intergenerazionale per la popolazione del quartiere». Anche alla luce delle discussioni sviluppate in seno al gruppo di lavoro incaricato di definire i contenuti del progetto dopo il blocco del cantiere a causa dei noti sorpassi di spesa, l’Associazione di quartiere che è rappresentata in tale gremio con un membro del proprio comitato, ritiene «fondamentale che la realizzazione dell’arredo esterno (tensostruttura, gioco della pétanque e spazio esterno della biblioteca» e la multifunzionalità della nuova sala rispondano a questa necessità». Nel caso in cui i lavori di realizzazione del nuovo Oratorio non potessero concludersi entro il mese di settembre del 2022, l’Associazione di quartiere in vita il Municipio «a far sì che almeno la nuova biblioteca comunale possa essere aperta al pubblico dell’autunno del prossimo anno».

Comitato riconfermato

Nel corso dei lavori assembleari è stata poi riconfermato il comitato uscente dell’Associazione di quartiere guidato dal presidente Athos Ambrosini. Comitato che prevede di offrire prossimamente, sempre nel rispetto delle norme sanitarie dettate dalla pandemia, importanti momenti di aggregazione quali, ad esempio l’incontro di fine anno o l’inaugurazione della parte alta di piazza Grande. L’intenzione è infatti quella di finalmente realizzare il calendario stagionale delle proposte culturali e ricreative del quartiere.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Una mostra per ricordare la tragedia della Nitrum

    Bodio

    Cento anni fa una tremenda esplosione distrusse la fabbrica causando morte e distruzione - Fotografie e documenti dell’epoca si potranno ammirare nella sala multiuso del Comune dal 16 dicembre al 20 gennaio

  • 2
  • 3

    «Nel centro storico niente mescite esterne»

    CARNEVALI

    Bellinzona: il Municipio fa un po’ di chiarezza in merito a quello che succederà nel salotto buono in occasione del Rabadan light - Per quanto riguarda il dispositivo di sicurezza se ne saprà di più in gennaio - Mauro Minotti: «La decisione di non concedere l’autorizzazione per i bagordi tradizionali è oggi ancora più giustificata dalla crescita dei contagi da coronavirus»

  • 4

    Meno imposte per gli abitanti di Faido

    Comuni

    Preventivo 2022 in rosso con il moltiplicatore che scende dal 100 al 95% - Il Municipio è preoccupato per il progressivo spopolamento e interviene appunto sulla fiscalità, consapevole che non è l’unica misura necessaria

  • 5

    La Golena fra eventi e pipistrelli

    IL CASO

    Bellinzona: giudicata a sorpresa ricevibile la mozione che chiedeva di trasformare il polmone verde in riva al fiume Ticino in un luogo di aggregazione - Adesso si dovrà approfondire come rendere la zona più attrattiva e fruibile - Ok al regolamento sociale e a quello per il sostegno alle associazioni

  • 1
  • 1