Schianto contro il TIR, sempre grave l’automobilista del Luganese

Airolo

Martedì mattina l’auto del 58.enne aveva tamponato violentemente un mezzo pesante fermo al semaforo per il dosaggio del traffico diretto verso la galleria autostradale del San Gottardo

 Schianto contro il TIR, sempre grave l’automobilista del Luganese
© Rescue Media

Schianto contro il TIR, sempre grave l’automobilista del Luganese

© Rescue Media

Restano gravi le condizioni dell’automobilista del Luganese che martedì mattina a bordo della sua monovolume aveva centrato un Tir fermo alla postazione semaforica di Stalvedro che dosa il traffico diretto verso la galleria autostradale del san Gottardo. L’auto si era incastrata sotto il mezzo il mezzo pesante e per liberare il 58.enne erano intervenuti i pompieri del Centro di intervento del San Gottardo con una pinza idraulica. Le prime cure gli erano state prestate dai sanitari di Tre Valli Soccorso e della Rega. L’uomo era poi stato trasportato all’ospedale con l’eliambulanza. Toccherà all’inchiesta stabilire le esatte cause dell’incidente.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «I castelli sono una gemma, e non chiamateli “Fortezza”»

    Bellinzona

    Commissione della Gestione compatta per la valorizzazione del patrimonio Unesco, la denominazione scelta però non convince - Promosso anche il Programma d’azione comunale che ridisegna il territorio da qui al 2040: «Mette i quartieri sullo stesso piano»

  • 2

    Tra un «c’è chi sapeva tutto prima» e un «non è vero»

    IL CASO

    Ennesima puntata nella vicenda dei sorpassi di spesa a Bellinzona - Il consigliere comunale UDC Tuto Rossi trasmette ai media le osservazioni finali dell’ex direttore del Settore opere pubbliche, nel frattempo trasferito a nuova funzione - Dal documento emergono incongruenze rispetto a quanto sostenuto dal Municipio - Il sindaco Mario Branda fa chiarezza

  • 3
  • 4
  • 5

    Viva la cultura, e il futuro Parlamento

    MOESANO

    Il granconsigliere di Mesocco Rodolfo Fasani si esprime sulla creazione dell’ufficio Amministrazione plurilingue e sul passaggio dal maggioritario al proporzionale per l’elezione del Legislativo cantonale retico

  • 1
  • 1