Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

BELLINZONA

Intervento delle forze dell’ordine con il Gruppo negoziati per due ex richiedenti l’asilo che non hanno lasciato il territorio - I due uomini hanno minacciato di gettarsi dalla finestra

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa
Foto Rescue Media

Si oppongono al controllo della polizia barricandosi in casa

Foto Rescue Media

BELLINZONA - Insolito intervento delle forze dell’ordine questa mattina in via Molinazzo ad Arbedo, dove la polizia cantonale, nell'ambito di accertamenti richiesti dalla Sezione della popolazione del Dipartimento delle istituzioni, si è recata in un appartamento per una verifica relativa al soggiorno illegale di due persone. Si tratta di due uomini di nazionalità algerina, ex richiedenti l'asilo, già noti alle forze di polizia, soggiornanti illegalmente in Svizzera, nonostante l'obbligo di lasciare il territorio. I due uomini si sono opposti al controllo e si sono barricati nell'appartamento, unitamente ad altri quattro familiari, minacciando di gettarsi da una finestra dello stabile. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e i pompieri di Bellinzona. Alle 9 dopo mediazione del Gruppo negoziati, le 6 persone hanno desistito dalla protesta e ora sono sottoposte ad accertamenti e al vaglio, come riferisce la polizia cantonale in un comunicato stampa, vi sono le opportune misure. Il tratto di strada interessato è rimasto chiuso durante l'intera operazione che si è risolta dopo una negoziazione. Non si lamentano feriti.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Ferragosto al mare? Macché, tutti al Sanbe!

    APPUNTAMENTO

    Torna sabato 15 agosto nonostante l’emergenza sanitaria il tradizionale evento nella località altomesolcinese - In programma mercatino, corni delle Alpi, esposizione di quadri, trattori d’epoca e tanto altro ancora

  • 2
  • 3

    Quei cartelli stradali un po’ naïf: «Non era segnaletica»

    BELLINZONA

    L’Area del supporto e del coordinamento del Dipartimento del territorio, contattata dal CdT, fa chiarezza dopo l’interpellanza del primo cittadino della Turrita Luca Madonna sul caso di Galbisio - «Avevano semplicemente lo scopo di informare»

  • 4

    «Villa Bonetti adesso non ci interessa più»

    BELLINZONA

    La Città non parteciperà all’asta pubblica della storica dimora in programma il 29 ottobre - Il sindaco Mario Branda: «Le nostre priorità sono altre, penso in particolare all’acquisto dell’ex ospedale di Ravecchia: le trattative con Armasuisse sono in corso»

  • 5

    In volo come in «Apocalypse Now», tra guerra e rottami

    PROCESSO

    È attesa per fine mese la sentenza del processo bis a carico dell’imprenditore della Riviera accusato di aver tentato di importare due velivoli Agusta Bell AB 212 ASW - L’accusa ne ha chiesto la condanna a pena sospesa, la difesa si è battuta per il proscioglimento

  • 1
  • 1