«Siamo tutti sotto shock»

IL RICORDO

Osogna, il ricordo commosso dell’operaio di 40 anni deceduto ieri sera in un infortunio sul lavoro - Massimo Ferrari, presidente della ditta per la quale lavorava l’uomo: «Esprimiamo profondo cordoglio e un pensiero di affetto alla famiglia del nostro collaboratore»

«Siamo tutti sotto shock»
© Rescue Media

«Siamo tutti sotto shock»

© Rescue Media

«Siamo tutti sotto shock»
© Rescue Media

«Siamo tutti sotto shock»

© Rescue Media

«Siamo davvero tutti sotto shock. Non riusciamo a spiegarci la dinamica dell’incidente». Fa comprensibilmente fatica a parlare Massimo Ferrari, presidente della AlpiAsfalt SA, la ditta di Osogna del gruppo Ennio Ferrari che ieri sera ha perso un valido collaboratore. Un operaio portoghese del Bellinzonese, di 40 anni, è morto dopo essere rimasto incastrato sotto l’escavatore che stava manovrando. Troppo gravi le ferite riportate agli arti, tanto che a nulla è purtroppo valso l’intervento della REGA che aveva elitrasportato d’urgenza l’uomo all’ospedale. Il quale era attivo per l’azienda che produce miscele bituminose dal 2015. «Esprimiamo profondo cordoglio e un pensiero di affetto e di vicinanza alla famiglia del nostro collaboratore. Per il resto ci rimettiamo alle risultanze dell’inchiesta»,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1