SMB, la produzione continua

Dopo l'annuncio della chiusura molti ordini alla ditta di Biasca: si continuerà a lavorare fino a novembre - Intanto c'è una società estera interessata a subentrare

SMB, la produzione continua

SMB, la produzione continua

BELLINZONA - Notizie positive alla SMB SA, industria di Biasca attiva nella forgiatura di precisione che nelle scorse settimane aveva annunciato la chiusura per l'estate - motivandola con il calo di ordini dovuto al franco forte e alla concorrenza dell'Est europeo - e il licenziamento dei 41 dipendenti. Dopo l'annuncio della fine dell'attività molti clienti si sono rivolti alla società formulando ingenti ordini di materiale di cui necessitano in prospettiva. Motivo per cui la cessazione della produzione è stata posticipata a fine ottobre e l'interruzione del rapporto di lavoro a novembre, spiega al CdT il segretario sindacale di Unia Igor Cima che ieri ha partecipato alla riunione con la direzione aziendale. Parziale sospiro di sollievo dunque per i collaboratori che avranno più tempo per cercare un nuovo lavoro. Questa apertura, almeno al momento, non si traduce in un ritiro del piano di chiusura, ha spiegato la direzione della SMB. Intanto però c'è anche uno spiraglio: una società estera sarebbe interessata a valutare l'eventualità di rilevare l'attività. Da parte loro sei ditte sarebbero disposte ad acquistare i macchinari. Nel corso del prossimo incontro, sottolinea Igor Cima, Unia e Ocst presenteranno le rivendicazioni per il piano sociale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1