Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

INNOVAZIONE

Castione, la gru per lo stoccaggio di energia realizzata da una start-up ticinese suscita interesse non solo da parte dei potenziali clienti, ma anche di visitatori importanti - Il prototipo risponde in modo soddisfacente alla fase sperimentale: «Confermate le nostre aspettative» - LE FOTO

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
Una fotografia scattata lo scorso luglio, quando la torre è entrata in funzione. © CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

Una fotografia scattata lo scorso luglio, quando la torre è entrata in funzione. © CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

© CdT/Zocchetti

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
L’ambasciatrice inglese in visita negli scorsi giorni. © Energy Vault

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

L’ambasciatrice inglese in visita negli scorsi giorni. © Energy Vault

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
© Energy Vault

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

© Energy Vault

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire
© Energy Vault

Test positivi e ospiti illustri: la grande torre continua a stupire

© Energy Vault

Dapprima il presidente della Direzione generale della Banca nazionale svizzera Thomas J. Jordan. Ed ora l’ambasciatrice della Gran Bretagna nel nostro Paese ed in Liechtenstein Jane Caroline Owen. L’imponente torre energetica realizzata dalla start-up luganese Energy Vault nella zona industriale di Castione non smette di suscitare interesse. I due illustri ospiti l’hanno visitata negli scorsi mesi il primo e la scorsa settimana la seconda, rimanendo entrambi affascinati dall’idea innovativa sviluppata dal team guidato dal CEO Robert Piconi e dal capotecnico Andrea Pedretti.

Per l’azienda ticinese non è che la conferma di quanto va dicendo dal novembre 2019, quando i suoi vertici presentarono la loro «creatura» durante una serata pubblica raccogliendo consensi anche da parte della popolazione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    La bassa Leventina crede sempre nel sogno

    FERROVIE

    Nuove Officine: i Comuni di Bodio, Giornico e Personico e quello di Biasca nonché la Commissione regionale dei trasporti hanno scritto all’Ufficio federale dei trasporti ed al Consiglio federale - Per loro la soluzione ideale per ospitare il moderno sito produttivo è e rimane l’ex Monteforno

  • 2

    Riecco la giornata in memoria di «Augu»

    Monte Carasso

    Dopo un anno di stop a causa della pandemia, il 29 agosto torna l’evento dedicato al DJ bellinzonese prematuramente scomparso otto anni fa - Torneo di calcio per i bambini, grigliata e ovviamente musica, sempre all’insegna della beneficenza

  • 3

    Dall’alto sei ancora più Bell(inzon)a

    Perché questa strada si chiama così

    Cambia la preposizione articolata, ma da Vicolo del (o al) Sasso ci si arrampica come l’edera verso il Castelgrande - Lo sperone di roccia per antonomasia, il bastione difensivo e di sbarramento in epoca medievale nonché il luogo privilegiato per controllare i traffici nord-sud

  • 4

    Le Officine trovano un’AMICA, ma a determinate condizioni

    FERROVIE

    Castione: l’Associazione per il miglioramento ambientale del quartiere prende posizione in merito all’inserimento del futuro sito produttivo nel Piano settoriale dei trasporti - Sotto la lente finiscono la scarsa informazione pubblica sul progetto, il sacrificio di terreni agricoli e le spese che dovrà sobbarcarsi il Comune per le opere infrastrutturali

  • 5

    Officine FFS, «l’ipotesi Castione va scartata»

    IL CASO

    Pressing sul Consiglio federale da parte del gruppo Marti, che perderebbe oltre 32 mila metri quadrati - Nelle sue osservazioni in merito all’inserimento del futuro sito produttivo nel Piano settoriale dei trasporti le tre imprese che vi fanno capo invitano Berna a rivalutare la soluzione dell’ex Monteforno: «Ci sono aspetti che non sono stati considerati»

  • 1
  • 1