Tolti i sigilli dal bar Indipendenza

Bellinzona

Il Tribunale amministrativo cantonale ha accordato l’effetto sospensivo al ricorso inoltrato contro la chiusura temporanea dell’esercizio pubblico decretata dall’Ufficio del medico cantonale

 Tolti i sigilli dal bar Indipendenza
© CdT

Tolti i sigilli dal bar Indipendenza

© CdT

Il Bar Indipendenza di Bellinzona può continuare ad offrire il servizio di take-away ai suoi clienti. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo cantonale (TRAM) accordando l’effetto sospensivo al ricorso inoltrato dal titolare Felice Lepore, per il tramite dell’avvocato Patrick Gianola, contro l’ordine di chiusura temporanea decretato il 4 febbraio scorso dall’Ufficio del medico cantonale. La misura, che aveva validità sino alla fine del corrente mese, era stata adottata in quanto all’esterno dell’esercizio pubblico situato nel centro cittadino si creavano spesso e volentieri assembramenti di persone che si fermavano a consumare bevande o pietanze incuranti delle distanze di sicurezza. Una delle ragioni, evidenziate peraltro nel ricorso di Lepore che ha spinto il Tram ad accordare l’effetto sospensivo, risiede nel fatto che dal 1. febbraio la polizia dispone di mezzi più efficaci contro gli assembramenti e che quindi, nel caso dovessero ancora verificarsi, potrà intervenire.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1