Tra progetti riusciti, vecchi problemi e nuove opportunità

Bellinzonese e valli

L’Ente regionale per lo sviluppo traccia un bilancio del primo decennio d’attività: sostenute 245 iniziative per un totale di 5,5 milioni di franchi e migliaia di ore di consulenza - Il presidente confermato Filippo Gianoni invita a crederci: «Se sembra impossibile allora si può fare» - Christian Vitta: «Investire nell’ecosistema dell’innovazione»

Tra progetti riusciti, vecchi problemi e nuove opportunità
L’avvocato Filippo Gianoni. ©CdT/Archivio

Tra progetti riusciti, vecchi problemi e nuove opportunità

L’avvocato Filippo Gianoni. ©CdT/Archivio

«Se sembra impossibile, allora si può fare». Con questa citazione Filippo Gianoni ha chiuso giovedì sera all’ex Vetreria di Lodrino l’assemblea dell’Ente regionale per lo sviluppo di Bellinzonese e valli (ERSBV), invitando tutte le persone impegnate nella promozione economica del comprensorio a crederci. Nel corso dell’incontro i delegati presenti lo hanno confermato alla presidenza del Consiglio direttivo, dopo che l’avvocato aveva snocciolato alcuni dati per tracciare un bilancio del primo decennio dell’ente, fondato nel 2010 sulla scia della Nuova politica regionale della Confederazione. L’inizio non fu dei più facili, ha sottolineato, ma poi era stato possibile trovare un accordo tra i Comuni, come ricordato anche dal sindaco di Arbedo-Castione Luigi Decarli, da parte sua confermato alla testa dell’assemblea dei delegati. I progetti sostenuti sono stati 245, con fondi stanziati per circa 5,5 milioni di franchi, senza ovviamente contare le migliaia di ore di consulenza fornite dagli esperti con sede a Biasca, diretti prima da Raffaele De Rosa e ora da Manuel Cereda. Gli investimenti così generati sino ad oggi vengono stimati in 74 milioni di franchi, con un «effetto leva» di 1 a 13.

Aviazione, cave e fiscalità
Vari gli esempi di progetti riusciti citati anche grazie all’appoggio dell’ERSBV, tra cui quello del centro sportivo di Campra. E molti sono pure quelli in cammino, si pensi al Parco tecnologico dell’aviazione in sviluppo all’aeroporto di Lodrino, tra le principali opportunità attuali che secondo i promotori potrebbe contribuire a risollevare l’economia locale. Quest’ultimo progetto è stato citato anche dal consigliere di Stato Christian Vitta, ospite della serata che ha messo l’accento su quello che ha definito un «ecosistema dell’innovazione» in crescita nella regione. Il direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia ha pure invitato ad insistere sulla digitalizzazione. Da parte sua il sindaco di Riviera Alberto Pellanda, che ha fatto gli onori di casa, tra le altre cose ha evocato il problema delle cave, con quella Legge cantonale in consultazione che spaventa Patriziati e imprenditori, chiedendo quindi all’ERS se potrà dare una mano a chi è coinvolto. Pellanda è poi tornato su quella perequazione intercomunale spesso messa in discussione dai Comuni più facoltosi (tema che abbiamo affrontato anche negli scorsi giorni). Un intervento, il suo, che per quanto attiene al tema della fiscalità è stato sottoscritto dal vicesindaco di Bellinzona Simone Gianini, il quale ha fatto appello all’unità regionale: «Così possiamo attrarre occasioni inimmaginabili ancora fino a pochi anni fa».

Luigi Decarli confermato alla presidenza dell’assemblea dell’ERS Bellinzona e valli. ©CdT/Archivio
Luigi Decarli confermato alla presidenza dell’assemblea dell’ERS Bellinzona e valli. ©CdT/Archivio
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    L’ospedale regionale corre spedito

    SOTTO LA LENTE

    Bellinzona, sottoscritto il contratto di compravendita dei terreni alla Saleggina sui quali sorgerà il futuro nosocomio che sostituirà il vetusto San Giovanni - Ecco quali sono i prossimi passi in vista della realizzazione dell’importante struttura sanitaria

  • 2
  • 3

    Il Poli, la ciliegina sulla torta

    bellinzona

    La conferma, da parte degli stessi vertici del prestigioso istituto zurighese, del possibile insediamento di alcuni laboratori apre nuove ed interessanti prospettive per il quartiere che sorgerà al posto delle Officine FFS - Oltre al Parco dell’innovazione e, forse, alla SUPSI, vi sarà spazio per la ricerca e per la formazione di livello superiore

  • 4

    Tragitto casa-scuola: «Ancora troppi pericoli»

    Bellinzona

    Il consigliere comunale dell’Unità di sinistra Antoine Ndombele chiede al Municipio di «rivalutare o migliorare» il Piano di mobilità scolastica - A suo avviso vi sono infatti delle zone a rischio, come a Sementina, a Pratocarasso e a Daro dove «alcuni genitori si sono attivati per una raccolta firme»

  • 5

    Salvare il polmone verde dal turismo di massa

    TERRITORIO

    Politici e addetti ai lavori sono consapevoli che occorra trovare un equilibrio fra la promozione del Parco del Piano di Magadino ed il rispetto della zona - Dopo le difficoltà iniziali ora si tratta di consolidare quanto fatto dal 2017

  • 1
  • 1