Polemica smorzata

«Tutti i partiti hanno fatto richiesta»

Bancarelle elettorali al mercato di Bellinzona: secondo Il Mattino Lega e UDC sarebbero stati ostacolati mentre il PS si sarebbe installato senza autorizzazione - Ma il comandante della Polizia comunale assicura che tutti erano regolarmente autorizzati

«Tutti i partiti hanno fatto richiesta»
Foto Carlo Reguzzi

«Tutti i partiti hanno fatto richiesta»

Foto Carlo Reguzzi

BELLINZONA - C’è malumore a Bellinzona per le bancarelle elettorali al mercato del sabato. «Come al solito due pesi e due misure» denuncia oggi Il Mattino ricordando che la sezione leghista e quella UDC «hanno dovuto fare richiesta per ottenere autorizzazione, senza la garanzia di uno spazio riservato ma con l’obbligo di occupare una determinata porzione di marciapiede», mentre il PS si sarebbe presentato installandosi «a propria discrezione, a quanto pare, senza aver neppure fatto richiesta in Polizia». Sotto accusa anche una consigliera comunale PLR che sempre secondo Il Mattino detterebbe legge allo stesso mercato. La polemica è poi immancabilmente proseguita via social media. Intanto però da noi contattato il comandante della Polizia comunale Ivano Beltraminelli assicura che tutti i partiti hanno fatto regolare richiesta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1