Servizio pubblico

Uffici postali a rischio: «Siamo molto preoccupati»

Il responsabile regionale di syndicom: «Alla base delle chiusure c’è la volontà di massimizzare i profitti» - In Ticino le filiali in verifica sono 35, sindacato in guardia per gli impieghi minacciati

Uffici postali a rischio: «Siamo molto preoccupati»
Marco Forte di syndicom nel 2017 a Bellinzona durante la manifestazione organizzata dal comitato «Uniti in difesa del servizio pubblico» contro la riorganizzazione della rete postale. (Foto Reguzzi)

Uffici postali a rischio: «Siamo molto preoccupati»

Marco Forte di syndicom nel 2017 a Bellinzona durante la manifestazione organizzata dal comitato «Uniti in difesa del servizio pubblico» contro la riorganizzazione della rete postale. (Foto Reguzzi)

BELLINZONA - La riorganizzazione della rete postale in atto anche nella nostra regione – sono otto le filiali a rischio di chiusura tra Bellinzonese e Tre Valli come abbiamo riferito venerdì e sabato – inquieta il sindacato dei media e della comunicazione, che annuncia battaglia e promette sostegno alle comunità coinvolte. «Siamo molto preoccupati» dichiara contattato dal CdT Marco Forte, responsabile regionale Ticino e Moesano di syndicom che ritiene importante far sentire la voce dei rappresentanti di categoria e per questo motivo sarà presente a Claro nella serata informativa che segue quella della scorsa settimana a Camorino. Si tratta delle due località del Bellinzonese, insieme a Cadenazzo e Lumino, le cui filiali sono destinate a essere trasformate in agenzia; a loro si aggiungono Ambrì,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
    Bellinzona

    Un progetto architettonico che fa riemergere la storia

    Nuovo complesso residenziale in arrivo in uno degli ultimi angoli non ancora edificati a ridosso del centro - Sorgerà a due passi dalle Officine sulla proprietà «Al Pianton» sviluppata dalla famiglia Bonzanigo sin dall’Ottocento: comprende una villa che sarà mantenuta

  • 3
    PIANIFICAZIONE

    Il posteggio di attestamento di via Tatti verrà interrato?

    L’ipotesi è sul tavolo e la Città di Bellinzona ed il Cantone ne hanno già discusso - Sarà comunque lo studio preliminare a definire «contenuti e limiti di una variante di PR» per il comparto che accoglierà il semisvincolo

  • 4
    URBANISTICA

    Prima le scuole, poi la casa per anziani

    Biasca: svelato il progetto scelto per la realizzazione dell’asilo e delle elementari nel comparto Bosciorina - Nella seconda fase verrà edificata anche la struttura per la terza età - Investimento complessivo di oltre 50 milioni di franchi e cantiere completamente finito nel 2030-2035

  • 5
    PANDEMIA

    «Bellinzona sia solidale con gli esercenti»

    Attraverso una mozione urgente i consiglieri comunali dei Verdi Ronald David e Marco Noi chiedono di prendere esempio da Yverdon che ha introdotto un’azione concreta di sostegno al settore forse più colpito dalla crisi sanitaria

  • 1