Un Comune di 6.000 abitanti con un potenziale... da 20.000

IL CASO

Biasca, secondo il consigliere comunale PLR Raffaele Filippini «le zone edificabili sovradimensionate devono essere ridotte»

Un Comune di 6.000 abitanti con un potenziale... da 20.000
© CdT/Chiara Zocchetti

Un Comune di 6.000 abitanti con un potenziale... da 20.000

© CdT/Chiara Zocchetti

Un Comune di 6.000 abitanti con un potenziale... da 20.000
© CdT/Chiara Zocchetti

Un Comune di 6.000 abitanti con un potenziale... da 20.000

© CdT/Chiara Zocchetti

La popolazione di Biasca è da alcuni anni stabile a 6.000 abitanti mentre il potenziale edificatorio indicato nel Piano regolatore ne contempla 20.000. Lo rileva Raffaele Filippini il quale, ricordando che la Legge sulla pianificazione del territorio impone di ridurre le zone edificabili in caso di sovradimensionamento, chiede al Municipio del Borgo rivierasco come valuta tale esubero. Nella sua interpellanza il consigliere comunale PLR domanda poi all’Esecutivo se ritiene che la revisione del PR attualmente in corso dovrà considerare dezonamenti e/o limitazione parziale delle facoltà edificatorie. «Vista la criticità della situazione, che passi ha intrapreso o intende intraprendere a livello tecnico-politico con l’autorità cantonale al fine di individuare una soluzione percorribile?», è un altro quesito posto al Municipio.

Un Comune di 6.000 abitanti con un potenziale... da 20.000
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Quando una vecchia fabbrica diventa ostello

    Progetti

    Il Municipio di Faido pensa di riconvertire lo stabile industriale ex Galvanica in struttura per associazioni sportive, fondazioni e scuole: stimati cento posti letto - Si mira ad attingere al fondo cantonale da 10 milioni per il recupero di edifici dismessi

  • 2

    Tra progetti riusciti, vecchi problemi e nuove opportunità

    Bellinzonese e valli

    L’Ente regionale per lo sviluppo traccia un bilancio del primo decennio d’attività: sostenute 245 iniziative per un totale di 5,5 milioni di franchi e migliaia di ore di consulenza - Il presidente confermato Filippo Gianoni invita a crederci: «Se sembra impossibile allora si può fare» - Christian Vitta: «Investire nell’ecosistema dell’innovazione»

  • 3
  • 4

    Riviera e quelle finanze sotto la lente

    Comuni

    Il Preventivo 2022 stima un disavanzo di quasi 300.000 franchi con moltiplicatore confermato al 95% - Preoccupa la debole capacità di autofinanziamento

  • 5
  • 1
  • 1