Un proprietario unico per il Polisport

Olivone

Il Municipio di Blenio intenzionato ad rilevare l’intera infrastruttura oggi appartenente alla SA della quale è già azionista di maggioranza

 Un proprietario unico per il Polisport
Così potrebbe apparire fra qualche anno l’area del Polisport . © blanco-ad

Un proprietario unico per il Polisport

Così potrebbe apparire fra qualche anno l’area del Polisport . © blanco-ad

Il Municipio di Blenio intende rilevare l’intera quota sociale della Società anonima Centro polisportivo Alta Blenio. Quota sociale di cui detiene già la maggioranza, nella misura dei cinque settimi, mentre i restanti due settimi sono in parti uguali nelle mani dello Sci Club Simano e della Società impianti sciistici Campo Blenio. Detto in altri termini, l’Esecutivo guidato dalla sindaca Claudia Boschetti Straub sta muovendo i passi affinché il Centro Polisport di Olivone diventi al 100% di proprietà del Comune. «Stiamo allestendo il messaggio all’attenzione del Consiglio comunale che sarà chiamato ad esprimersi sull’operazione in una delle prossime sedute» conferma al CdT la sindaca che preferisce però non andare oltre a quanto succintamente riportato nel Preventivo 2021. Del Centro Polisport...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «I castelli sono una gemma, e non chiamateli “Fortezza”»

    Bellinzona

    Commissione della Gestione compatta per la valorizzazione del patrimonio Unesco, la denominazione scelta però non convince - Promosso anche il Programma d’azione comunale che ridisegna il territorio da qui al 2040: «Mette i quartieri sullo stesso piano»

  • 2

    Tra un «c’è chi sapeva tutto prima» e un «non è vero»

    IL CASO

    Ennesima puntata nella vicenda dei sorpassi di spesa a Bellinzona - Il consigliere comunale UDC Tuto Rossi trasmette ai media le osservazioni finali dell’ex direttore del Settore opere pubbliche, nel frattempo trasferito a nuova funzione - Dal documento emergono incongruenze rispetto a quanto sostenuto dal Municipio - Il sindaco Mario Branda fa chiarezza

  • 3
  • 4
  • 5

    Viva la cultura, e il futuro Parlamento

    MOESANO

    Il granconsigliere di Mesocco Rodolfo Fasani si esprime sulla creazione dell’ufficio Amministrazione plurilingue e sul passaggio dal maggioritario al proporzionale per l’elezione del Legislativo cantonale retico

  • 1
  • 1