OFFICINE FFS

Una campagna da 120.000 franchi

Votazione del 19 maggio: gli iniziativisti prevedono un budget da record per convincere i ticinesi della bontà della loro alternativa - Gianni Frizzo: «Siamo fiduciosi, il progetto di Castione presenta tanti punti interrogativi»

Una campagna da 120.000 franchi
I terreni individuati a Castione dalle Ferrovie. (Foto Putzu)

Una campagna da 120.000 franchi

I terreni individuati a Castione dalle Ferrovie. (Foto Putzu)

Una campagna da 120.000 franchi
Gianni Frizzo, più battagliero che mai, fotografato nella redazione di Bellinzona del Corriere del Ticino. (Foto Reguzzi)

Una campagna da 120.000 franchi

Gianni Frizzo, più battagliero che mai, fotografato nella redazione di Bellinzona del Corriere del Ticino. (Foto Reguzzi)

Una campagna da 120.000 franchi
«Giù le mani!». (Foto Maffi)

Una campagna da 120.000 franchi

«Giù le mani!». (Foto Maffi)

«La posta in gioco è alta. Vogliamo davvero capire se la popolazione è d’accordo con quello che è stato deciso a livello istituzionale per le nuove Officine». Il presidente dell’associazione Giù le mani Gianni Frizzo sa benissimo che il 19 maggio è una data di quelle destinate ad entrare nella storia del pluricentenario stabilimento di Bellinzona. Quasi come il mese di sciopero...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1