«Una misura non solo inevitabile, ma più che corretta»

IL CASO

Bellinzona: il capo dell’Ufficio dei rifiuti e dei siti inquinati Mauro Togni plaude alla decisione del Municipio di aumentare la tassa base da 80 a 150 franchi - L’obiettivo è quello di arrivare al grado di copertura del 100%: «Non ci sono alternative, anche altri Comuni stanno procedendo in questo senso» - Ma il provvedimento sta facendo storcere il naso a buona parte della popolazione

«Una misura non solo inevitabile, ma più che corretta»
Un sacco di polemiche all’ombra dei castelli.

«Una misura non solo inevitabile, ma più che corretta»

Un sacco di polemiche all’ombra dei castelli.

«Una misura non solo inevitabile, ma più che corretta»

«Una misura non solo inevitabile, ma più che corretta»

«La misura decisa dal Municipio di Bellinzona non solo era inevitabile, ma è più che corretta». Sa di cosa parla Mauro Togni, capo dell’Ufficio dei rifiuti e dei siti inquinati del Dipartimento del territorio. L’alto funzionario cantonale plaude al provvedimento adottato dal sindaco Mario Branda e colleghi nell’ambito del Preventivo 2022, ossia l’aumento della tassa base da 80 a 150 franchi per le economie domestiche, che sta facendo storcere il naso a buona parte della popolazione. Come illustrato ieri pure dall’Esecutivo, si tratta di un adeguamento «ineludibile» delle tasse per lo smaltimento dei rifiuti. Le disposizioni legali stabilite dal Cantone attraverso la legge di applicazione alla Legge federale sulla protezione dell’ambiente, infatti, impongono non solo il corretto addebito di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    Quando una vecchia fabbrica diventa ostello

    Progetti

    Il Municipio di Faido pensa di riconvertire lo stabile industriale ex Galvanica in struttura per associazioni sportive, fondazioni e scuole: stimati cento posti letto - Si mira ad attingere al fondo cantonale da 10 milioni per il recupero di edifici dismessi

  • 3

    Tra progetti riusciti, vecchi problemi e nuove opportunità

    Bellinzonese e valli

    L’Ente regionale per lo sviluppo traccia un bilancio del primo decennio d’attività: sostenute 245 iniziative per un totale di 5,5 milioni di franchi e migliaia di ore di consulenza - Il presidente confermato Filippo Gianoni invita a crederci: «Se sembra impossibile allora si può fare» - Christian Vitta: «Investire nell’ecosistema dell’innovazione»

  • 4
  • 5

    Riviera e quelle finanze sotto la lente

    Comuni

    Il Preventivo 2022 stima un disavanzo di quasi 300.000 franchi con moltiplicatore confermato al 95% - Preoccupa la debole capacità di autofinanziamento

  • 1
  • 1