Votazione

Uno stemma «armonico» per Grono

La proposta di Jason Piffero accolta dalla maggioranza dei votanti: ecco l’emblema del Comune mesolcinese nato dalla fusione con Leggia e Verdabbio

Uno stemma «armonico» per Grono

Uno stemma «armonico» per Grono

BELLINZONA – Il Comune di Grono nato due anni fa dall’aggregazione con Leggia e Verdabbio ha il suo stemma. È «Legame armonico», la proposta presentata da Jason Piffero di Locarno, che nella votazione odierna ha ottenuto 184 voti contro i 168 di «Tre identità in un unico scudo» disegnato da Danilo Tognola di Roveredo. I due posti in votazione comunale erano i progetti ritenuti più meritevoli dallo speciale gruppo di lavoro che ha valutato le 25 idee pervenute ed avallate prima dal Municipio e poi dal Legislativo. Ora, come detto, la popolazione ha espresso la sua preferenza. Nello stemma vincitore viene ripresa la foglia d’acero verde (Grono deriva dall’accrescitivo del lombardo «agher», ovvero appunto acero), ma più piccola e per tre volte, con gli steli intrecciati a rappresentare l’avvenuta fusione con Leggia e Verdabbio, i cui colori figurano sullo sfondo. L’entrata in vigore del nuovo emblema è prevista, indicativamente, per il 1. luglio. Complessivamente si stima una spesa di circa 30.000 franchi per adeguare gli stampati, il materiale d’ufficio e quant’altro.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1