Valbianca in difficoltà, i Comuni rimediano

Leventina

Nelle ultime due stagioni segnate dalla pandemia la società proprietaria degli impianti di Pesciüm ha visto salire la perdita complessiva a quota 1,6 milioni - Per scongiurare l’avvio della procedura di fallimento Airolo ha già stanziato 200.000 franchi, il Legislativo di Quinto è chiamato a concederne altri 50.000

Valbianca in difficoltà, i Comuni rimediano
Airolo-Pesciüm. ©CdT/Archivio

Valbianca in difficoltà, i Comuni rimediano

Airolo-Pesciüm. ©CdT/Archivio

Più di un milione e mezzo di perdite accumulate negli ultimi anni. Una situazione fatta precipitare nell’ultimo biennio dalla pandemia e che per la Valbianca SA giuridicamente avrebbe potuto condurre all’avvio della procedura di fallimento, in considerazione di una perdita che ha superato la metà del capitale azionario di 3 milioni. Ma in soccorso della società sono arrivati i due Comuni che tramite essa avevano rilevato gli impianti di Pesciüm all’asta pubblica nel 2009. Già durante la scorsa estate il Legislativo di Airolo ha concesso un contributo a fondo perso di 200.000 franchi per un’ulteriore capitalizzazione, dopo i 3 milioni già iniettati a tappe nell’ultimo decennio, permettendo di evitare il peggio. Da parte sua il Consiglio comunale di Quinto è chiamato a fare la sua parte nella...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1