La sentenza

«Voleva ucciderla», 3 anni e 6 mesi all’accoltellatore di Sementina

Non ha avuto dubbi la Corte delle Assise criminali di Bellinzona nell’emettere una sentenza di colpevolezza nei confronti del 71.enne che la notte del 16 giugno 2018 colpì la moglie con due coltellate

«Voleva ucciderla», 3 anni e 6 mesi all’accoltellatore di Sementina
Immagine tematica d’archivio.

«Voleva ucciderla», 3 anni e 6 mesi all’accoltellatore di Sementina

Immagine tematica d’archivio.

BELLINZONA - “La voleva uccidere”. Non ha avuto dubbi la Corte delle Assise criminali di Bellinzona nell’emettere una sentenza di colpevolezza nei confronti del 71.enne che la notte del 16 giugno 2018 a Sementina colpì la moglie con due coltellate, una all’addome mentre la donna dormiva e l’altra alla mano quando tentò di difendersi. “L’unica spiegazione è che voleva deliberatamente uccidere sua moglie” ha ribadito il presidente della Corte, giudice Amos Pagnamenta, che ha riconosciuto l’imputato colpevole del reato di tentato omicidio intenzionale per dolo diretto e non eventuale, condannandolo ad una pena detentiva di tre anni e sei mesi come richiesto dalla pubblica accusa. “Siamo al limite del tentato assassinio” ha aggiunto Pagnamenta, rilevando che nella commisurazione della pena a favore dell’imputato si è tenuto conto della sua collaborazione e soprattutto della scemata imputabilità medio-grave rilevata dalla perizia psichiatrica.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
  • 3
    CASTIONE

    La musica entra in un Labirint

    Novità in arrivo all’ex discoteca La Fabrique, vicino alla stazione FFS: il party di apertura è previsto sabato 14 settembre - Il club si pone l’obiettivo di sorprendere il pubblico

  • 4
    Incendio

    Auto divorata dalle fiamme in un parcheggio

    Il veicolo, che si trovava in un piazzale a Giubiasco, è andato completamente distrutto nel rogo - La Scientifica al lavoro per stabilire le cause di quanto avvenuto - FOTO e VIDEO

  • 5
  • 1