Bios+, là dove converge la ricerca

Scienza

È stata presentata a Bellinzona l’associazione costituita dall’IRB e dallo IOR - Lo scopo: promuovere e coordinare le attività, creando sinergie a livello scientifico e organizzativo - Si è parlato di un «primo e ambizioso passo nel processo di avvicinamento dei due istituti»

Bios+, là dove converge la ricerca
© CdT/Gabriele Putzu

Bios+, là dove converge la ricerca

© CdT/Gabriele Putzu

Vaccini sì, vaccini no, vaccini forse. Già, ma intanto se ne parla perché un vaccino - più di uno in realtà - contro il coronavirus c’è. E abbiamo un vaccino perché qualcuno ha investito nella ricerca per arrivare a esso. Perché i migliori studiosi hanno lavorato sulle tecnologie più innovative per portare la scienza a un livello altrimenti irraggiungibile. Abbiamo scoperto quindi l’esistenza di un dietro le quinte, di tutto il percorso che conduce la popolazione alla possibilità di usufruire di una data cura o, come in questo caso, di una data prevenzione. A dirla nella maniera meno tecnica possibile: è la scienza, bellezza. E la scienza ha trovato nel nostro cantone una casa particolarmente accogliente, ha trovato progetti e ambizioni, idee. L’ultima ha portato alla nascita, annunciata oggi,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Quel divieto emanato a fine estate e la salute mentale traballante

    FATTI DI SOLDUNO

    La decisione intimata al 20.enne sangallese dal pretore di non avvicinarsi alla giovane, sua ex compagna, risale a poche settimane fa - Intanto sul ragazzo verrà eseguita una perizia psichiatrica, in quanto è «psichicamente instabile da molto tempo», afferma il suo avvocato difensore

  • 2
  • 3

    I molinari «occupano» il parco di Villa Saroli

    Lugano

    Molinari dapprima in piazza, ombrelli con il sole per non farsi filmare e poi nel parco, che potrebbe essere occupato sino a tarda notte - Va in scena a Lugano un’altra manifestazione del Centro sociale il Molino (CSOA) e i sostenitori dell’autogestione: «Contro ogni gabbia, scateniamo la nostra rabbia!» - Catene sul cancello del Municipio, almeno 200 i presenti - FOTO e VIDEO

  • 4
  • 5

    «Passi da gigante nella sicurezza delle gallerie»

    L’anniversario

    Le indagini per la tragedia di vent’anni fa nel San Gottardo furono condotte da Antonio Perugini secondo cui oggi i tunnel stradali sono i posti meno pericolosi per chi gli automobilisti: «Con le misure odierne dieci delle vittime si sarebbero potute salvare»

  • 1
  • 1