logo

L'UDC lancia il referendum contro la "Scuola che verrà"

Marchesi durante il Comitato cantonale riunito a Rivera: «Fermiamo un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani»

fotogonnella
 
13
marzo
2018
22:52

RIVERA - L'UDC non ci sta, e all'indomani dell'ampio appoggio parlamentare, lancia il referendum contro l'avvio della sperimentazione de «La scuola che verrà». Riunito questa sera a Rivera, il Comitato cantonale democentrista, all'unanimità ha deciso di bloccare il credito da 6,7 milioni di franchi necessario per avviare la fase pilota il prossimo settembre. Durante i lavori il presidente Piero Marchesi ha rimarcato che "dobbiamo fermare un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani».

L'ARTICOLO INTEGRALE SUL CORRIERE 

Prossimi Articoli

Un rimborso di troppo per i granconsiglieri

Dal 2017 ai 90 deputati sono stati versati 70 invece di 60 centesimi al chilometro quale indennità di trasferta - L'errore della segreteria

Alla ricerca di due nuovi procuratori pubblici

Sulla prossima edizione del Foglio ufficiale saranno pubblicati i bandi di concorso

“Un patto sociale a 360 gradi”

Il DSS è pronto a concretizzare le misure a favore delle famiglie previste nella riforma fisco-sociale - Da ottobre un contributo fino a 200 franchi per chi usufruisce di strutture e servizi dedicati alla prima infanzia

Edizione del 20 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top