logo

L'UDC lancia il referendum contro la "Scuola che verrà"

Marchesi durante il Comitato cantonale riunito a Rivera: «Fermiamo un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani»

fotogonnella
 
13
marzo
2018
22:52

RIVERA - L'UDC non ci sta, e all'indomani dell'ampio appoggio parlamentare, lancia il referendum contro l'avvio della sperimentazione de «La scuola che verrà». Riunito questa sera a Rivera, il Comitato cantonale democentrista, all'unanimità ha deciso di bloccare il credito da 6,7 milioni di franchi necessario per avviare la fase pilota il prossimo settembre. Durante i lavori il presidente Piero Marchesi ha rimarcato che "dobbiamo fermare un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani».

L'ARTICOLO INTEGRALE SUL CORRIERE 

Prossimi Articoli

Quattro caffé per cercare un primo impiego

La Fondazione IPT organizza quattro workshop per giovani ticinesi alla ricerca di una prima opportunità lavorativa

Arriva il caldo, ecco come affrontarlo

Previsti aumenti di temperature e umidità - I consigli del DSS, anche per le allerte canicola

Vitta incontra i funzionari del suo Dipartimento

Un pomeriggio tra le sfide politiche del consigliere di Stato, la Formula1 e l'impegno dei dirigenti del DFE

Edizione del 19 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top