logo

Il GdP va in bianco per l'ultima edizione

Venti pagine completamente spoglie, fatta eccezione per la prima con l'editoriale del Vescovo Lazzeri e un trafiletto ai lettori della direttrice Zumthor, che parla di "annuncio shock"

 
18
maggio
2018
06:30
Red. Online

LUGANO - Venti pagine completamente bianche, fatta eccezione per la prima pagina con l'editoriale del Vescovo di Lugano Monsignor Valerio Lazzeri, intitolato "La decisione più difficile" che spiega i motivi che l'hanno portato alla drastica conclusione e che ripercorre la gloriosa storia del Giornale del Popolo, oltre a un breve annuncio ai lettori firmato dalla direttrice Alessandra Zumthor: così si presenta il Giornale del Popolo nella sua ultima edizione, quella di oggi venerdì 18 maggio 2018. Zumthor parla di "annuncio shock da parte dell'editore" - a conferma della rottura tra l'editore appunto e la direzione stessa del quotidiano, già emersa chiaramente ieri - e si augura che quello odierno "non sia un addio, ma un arrivederci". Zumthor invita "chi ha la possibilità, di fare una donazione a favore dei dipendenti in difficoltà del giornale". Dipendenti che, lo ricordiamo, al momento non beneficiano di un piano sociale e che hanno garantito soltanto lo stipendio della mensilità in corso. E in ultima pagina, a tal proposito, è presente il numero di conto bancario dell'Associazione Amici del GdP. Poi, solo bianco, tanto, tantissimo bianco, per quella che è l'ultima simbolica edizione che chiude così 92 anni di storia.

Prossimi Articoli

Da Berna 39 milioni per i programmi d'agglomerato ticinesi

Importanti contributi per Bellinzonese, Locarnese e Mendrisiotto - Lugano, invece, non riceverà il contributo federale

Edizione del 19 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top