logo

Il Governo preoccupato valuta la situazione

GIORNALE DEL POPOLO - Il Consiglio di Stato esprime rammarico per la chiusura del quotidiano: il presidente Zali incontra il vescovo Lazzeri e i dipendenti

CdT/Keystone
 
18
maggio
2018
15:01
Red. Online

LUGANO - Rammarico e preoccupazione anche da parte del Consiglio di Stato per la prospettata chiusura del Giornale del Popolo. Il presidente del Governo ticinese Claudio Zali si è recato già nella tarda serata di ieri in visita privata alla redazione centrale della storica testata, a Lugano, e oggi alle 12.30 ha incontrato il vescovo di Lugano e editore del GdP, monsignor Valerio Lazzeri. L'incontro - si legge in una nota del Governo - ha permesso a Zali di esprimere la solidarietà delle istituzioni ai collaboratori e all'editore, e di ottenere alcune spiegazioni utili per valutare eventuali margini di manovra delle autorità cantonali. 

 

Prossimi Articoli

Da Berna 39 milioni per i programmi d'agglomerato ticinesi

Importanti contributi per Bellinzonese, Locarnese e Mendrisiotto - Lugano, invece, non riceverà il contributo federale

Edizione del 19 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top