Come ti fiuto il coronavirus

la storia

L’impiego di animali addestrati a riconoscere il virus porta ottimi risultati, ma in Svizzera i progetti sono per il momento in stand-by - Abbiamo intervistato Paolo Riva, cinofilo dell’Associazione Detection Dogs Ticino, per capire meglio quale sia la situazione

Come ti fiuto il coronavirus
©Shutterstock

Come ti fiuto il coronavirus

©Shutterstock

Il fiuto dei cani, come risaputo, è molto più efficace del nostro: i nostri amici a quattro zampe hanno all’interno del loro naso più di 200 milioni di recettori olfattivi, mentre noi umani ci fermiamo ad «appena» 5 milioni. Per questo, l’intervento dei cani è fondamentale e si applica in moltissimi campi: dalla ricerca di esplosivi, droghe o persone scomparse, all’identificazione di malattie, anche in fasi impercettibili alla sensibilità umana, come tumori o malattie degenerative. E anche nel caso della COVID-19. Da diversi mesi è stato provato che i cani, grazie al loro formidabile olfatto, sono in grado di identificare con un altissimo grado di precisione le persone infettate dal virus SARS-CoV-2. Anche in casi in cui quest’ultimo non ha ancora prodotto sintomi. Questi ottimi risultati hanno...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    La Città dai piedi di argilla e le sue paure

    FINANZE

    Bellinzona, via libera del Legislativo al consuntivo 2020 chiusosi con un disavanzo di 6,95 milioni di franchi - Le critiche sono giunte da tutti gli schieramenti politici, preoccupati per il futuro tutt’altro che roseo - Il sindaco Mario Branda: «Siamo chiamati a reinventarci»

  • 2

    Mendrisio non vede l’ora di avere un enorme parco

    Legislativo

    Accolto all’unanimità il messaggio da 8 milioni di franchi per l’espropriazione della parte alta del comparto verde di Villa Argentina - L’operazione sarà seguita dalla creazione di un’immensa area pubblica e i partiti hanno espresso i loro auspici e desideri - Accolta anche la richiesta a stare in lite con gli eredi Fontana

  • 3
  • 4
  • 5

    Fermi tutti: riecco il voto per alzata di mano

    BELLINZONA

    Problemi tecnici al voto elettronico impongono il ritorno, momentaneamente, alle origini - I tecnici sono al lavoro per risolvere l’inghippo, ma intanto per una volta il plenum segue il consiglio di Matteo Pronzini

  • 1
  • 1