Arrestato un pluriricercato a Chiasso

confine

L’operazione congiunta contro la criminalità transfrontaliera ha inoltre permesso di monitorare alcuni viaggiatori in rientro da paesi da rischio COVID-19 - FOTO e VIDEO

Arrestato un pluriricercato a Chiasso
©Rescue Media

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

©Rescue Media

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un pluriricercato a Chiasso

Arrestato un cittadino marocchino colpito da 3 ricerche di arresto e 2 ricerche di luogo di soggiorno per furti e violazione di domicilio emanate da altri cantoni, e fermati un cittadino georgiano per infrazione alla Legge federale sugli stranieri e un cittadino italiano colpito da una ricerca d'arresto per multa commutata, che è stata incassata. A tre cittadini pachistani sprovvisti dei necessari documenti è stato invece impedito il transito in Svizzera.

È l’esito dei controlli congiunti effettuati questa mattina ai valichi di Chiasso Brogeda e Chiasso Strada. L'operazione di controllo, come comunica la polizia cantonale, è stata effettuata in collaborazione con l'Amministrazione federale delle dogane e la Polizia di Frontiera di Como, con obiettivo il contrasto della criminalità transfrontaliera e la lotta al lavoro nero. Operazione che ha pure visto la partecipazione degli ispettori dell'Ufficio dell'Ispettorato del Lavoro (UIL), della Commissione Paritetica Cantonale (CPC), dell'Associazione Interprofessionale di Controllo (AIC).

In viaggio da paesi a rischio

Inoltre, è stata l'occasione per monitorare, da parte di agenti della Polizia cantonale, i viaggiatori in rientro e in arrivo da nazioni considerate a rischio COVID-19. Si tratta di una decina di persone, non residenti in Ticino, che sono state rese attente all'obbligo di notifica per la quarantena obbligatoria e alle conseguenze che il mancato annuncio comporta. I dati di questi ultimi viaggiatori saranno invia ti alle competenti autorità cantonali.

L'ottima collaborazione transfrontaliera tra autorità svizzere e italiane ha permesso di controllare 104 veicoli e 184 persone.

L'esito dei controlli ha permesso di

In base ai dati raccolti, gli ispettori dell'UIL e degli altri enti, approfondiranno gli accertamenti del caso nei prossimi giorni per quanto di loro competenza.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1