Cantiere sull’A9: gli operai ci sono, solo che non si vedono

confine

La società Autostrade replica alle critiche degli automobilisti che protestano per la chiusura di una corsia verso Chiasso: «Da lunedì renderemo il traffico più fluido»

Cantiere sull’A9: gli operai ci sono, solo che non si vedono
© CdT/Gabriele Putzu

Cantiere sull’A9: gli operai ci sono, solo che non si vedono

© CdT/Gabriele Putzu

Sta creando non pochi disagi la chiusura di una corsia dell’autostrada A9 tra Grandate e Monte Olimpino. A indispettire gli automobilisti diretti verso la Svizzera è poi il fatto che, malgrado la corsia sia chiusa, non si vedono operai al lavoro.

Da noi contattata, la società Autostrade fa sapere che «i lavori in corso fanno parte di un intervento di manutenzione al viadotto Bellinzona che è articolato su diverse fasi. L'esecuzione della prima fase, eseguita da ottobre 2019 a gennaio 2020, ha consentito, per la tipologia di intervento, di mantenere finora due corsie di traffico per carreggiata. Per l'attuale fase di lavoro si è reso tuttavia necessario, nella notte tra domenica e lunedì, chiudere per un numero limitato di giorni la corsia di sorpasso in carreggiata nord». Il cantiere - proseguono - «sarà mantenuto fino a lunedì 10 febbraio quando si potranno adottare soluzioni migliorative per la viabilità».

Per quanto riguarda gli operai, Autostrade tiene a precisare che «l'intervento prevede la maggior parte delle lavorazioni al di sotto dell'impalcato del viadotto, pertanto sul piano viabile non è visibile la presenza di operai». Se di notte «sono previste lavorazioni a maggior impatto, tanto da richiedere la completa inibizione del traffico», i lavori proseguono anche durante il giorno per «ridurre al minimo i tempi complessivi del cantiere».

Fino a fine settimana si continuerà dunque a viaggiare su un’unica corsia, ma da lunedì 10 febbraio «pur disponendo ancora di 3 corsie su 4 totali, saranno rese disponibili due corsie per il senso di marcia in cui verrà registrato maggior traffico, sulla base delle diverse fasce orarie. Questa soluzione avrà effetti positivi sullo scorrimento della viabilità». Infine, pensando agli automobilisti, la società Autostrade fa sapere: «Siamo consapevoli dei disagi generati dalla situazione attuale, per questo stiamo lavorando contingentando al massimo i tempi».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1