Deceduta la donna contagiata a Lavena Ponte Tresa

Coronavirus

Il ricordo del sindaco Massimo Mastromarino durante una cerimonia nel comune italiano di confine per sottolineare l'inizio della fase 3

Deceduta la donna contagiata a Lavena Ponte Tresa

Deceduta la donna contagiata a Lavena Ponte Tresa

La COVID-19 ha fatto un'altra vittima a ridosso del confine con il Ticino, questa volta a Lavena Ponte Tresa. Nel Comune lacustre, questa mattina, il sindaco Massimo Mastromarino l'ha ricordata nel corso di una breve cerimonia organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con la Protezione civile per sottolineare la fine dell'emergenza sanitaria e l'inizio della fase 3 con la riapertura delle dogane dello scorso 15 giugno.

Della vittima si sa che si chiamava Maria, non molto di più, ma poco importa. Il sindaco l'ha ricordata con un toccante intervento, così come ha ricordato la scomparsa di qualche tempo fa di Enrico ed Edoardo, anche loro scomparsi per il coronavirus ed entrambi residenti nel comune di Lavena Ponte Tresa. Un monito, contemporaneamente, a non abbassare la guardia contro la pandemia, nell'interesse reciproco dei cittadini di qua e di là della frontiera, ora che è stata ritrovata la libera circolazione tra Italia e Svizzera.

Image
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1