Dubbi sui controlli a Malpensa per chi torna da Paesi a rischio

Pandemia

I passeggeri in arrivo da Spagna e Grecia in seguito alla nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza: «Ci hanno solo misurato la febbre, vicenda gestita male»

 Dubbi sui controlli a Malpensa per chi torna da Paesi a rischio
©EPA/ANDREA CANALI

Dubbi sui controlli a Malpensa per chi torna da Paesi a rischio

©EPA/ANDREA CANALI

C’è confusione tra i passeggeri in arrivo a Malpensa da Spagna e Grecia sull’applicazione della nuova ordinanza firmata ieri dal ministro della Salute Roberto Speranza, che prevede il tampone entro 48 ore per chi rientra dai 4 Paesi considerati a rischio.

«Nessuno ci ha fatto controlli particolari o dato qualche tipo di comunicazione, ci hanno solo misurato la febbre», raccontano alcuni ragazzi in rientro da Palma di Maiorca, «ci siamo affidati ai social, al web e ai nostri genitori». Quindi liberi di rientrare a casa? «Così sembra, credo che questa vicenda - dice uno dei giovani - sia stata gestita male».

Una famiglia in arrivo da Rodi ammette: «All’imbarco in Grecia con gli altri passeggeri si parlava di queste nuove misure e in molti erano preoccupati di dover fare i test», e aggiunge, «una volta atterrati però non abbiamo visto nulla, quindi andiamo a casa tranquilli». In molti, prima di rientrare a Milano dalle vacanze, hanno chiamato le compagnie aeree o i call center dell’aeroporto per chiedere spiegazioni su cosa fare al rientro. A chi ha richiesto informazioni è stata inviata l’ordinanza ministeriale insieme all’informativa della Regione. In aeroporto, nell’area arrivi, sono stati allestiti dei cartelli informativi su come effettuare il tampone.

I controlli più stringenti previsti dalla nuova ordinanza del Ministero italiano della Salute non sono quindi stati ancora recepiti, stando almeno alle testimonianze dei passeggeri, all’aeroporto di Milano Malpensa, dove sono molti i voli in arrivo da Spagna e Grecia, due dei Paesi ritenuti a rischio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1