In dogana con la Ferrari F1 Niki Lauda... contraffatta

Confine

Un automezzo fermato a Ponte Chiasso trasportava sul pianale una replica della mitica monoposto con il marchio Ferrari falsificato: denunciato l’esportatore, la vettura è stata sequestrata

 In dogana con la Ferrari F1 Niki Lauda... contraffatta
©Guardia di Finanza

In dogana con la Ferrari F1 Niki Lauda... contraffatta

©Guardia di Finanza

Pit stop amaro alla dogana di Ponte Chiasso. Nelle scorse ore, i funzionari dell’Agenzia delle Accise, delle Dogane e dei Monopoli della Sezione Operativa Territoriale (SOT) di Ponte Chiasso e i militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso, hanno infatti eseguito un controllo su un automezzo diretto in Svizzera, rinvendo sul pianale del veicolo una replica di una Ferrari F1 Niki Lauda, poi risultata contraffatta. La descrizione della merce contenuta nei documenti doganali di scorta del trasporto indicava «modello show car in vetroresina» e ha fatto sorgere il sospetto di una possibile violazione della normativa in materia di contraffazione. L’esportatore inoltre da una prima indagine risultava principalmente impegnato in attività del settore edile. Gli agenti hanno accertato che il carico era costituito da un simulatore con caratteristiche del tutto similari a quelle di una Ferrari originale e, in particolare, è stata rilevata la presenza della scritta «Ferrari» all’interno del contagiri posizionato sul cruscotto. La perizia eseguita per accertare l’eventuale utilizzo improprio del diritto di proprietà intellettuale della casa automobilistica ha confermato che l’oggetto del fermo non è stato realizzato da Ferrari S.p.A. o da suoi licenziatari. Le autorità hanno dunque denunciato l’esportatore per le seguenti fattispecie: contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi di opere dell’ingegno o prodotti industriali, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e vendita di prodotti industriali con segni mendaci. La replica della Ferrari F1 Niki Lauda è stata sequestrata.

In dogana con la Ferrari F1 Niki Lauda... contraffatta
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 2

    Lavena Ponte Tresa abbraccia il super green pass

    Frontiera

    In Italia è in vigore la regola del «2G» (vaccinati o guariti) anche nei ristoranti: «Non si guadagna come prima, ma riusciamo a stare in piedi. Sempre meglio di quando avevamo dovuto chiudere durante il confinamento» – Viaggio tra i volti e le voci degli esercenti nella località oltre il confine

  • 3
  • 4
  • 5

    Frontalieri, l’accordo tolto dal cassetto

    confine

    Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge di ratifica dell’intesa siglata un anno fa - Il nuovo regime fiscale dovrebbe quindi entrare in vigore nel 2023 - Alessandro Alfieri: «Rispetteremo - gli impegni presi» - Andrea Puglia: «Da Roma un segnale istituzionale importante verso la Svizzera»

  • 1
  • 1