CONFINE

La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla

Chiuderà i battenti a fine mese lo storico locale nel centro - La titolare: «La città è cambiata, siamo stanchi»

 <b>La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla</b>
(Foto CdT/GC)

La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla

(Foto CdT/GC)

 <b>La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla</b>

La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla

 <b>La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla</b>

La crisi colpisce anche Como, chiude la Cremeria Bolla

COMO - La crisi di bar e ristoranti non si fa sentire solo in Ticino: a farne le spese è anche la vicina Como. Come riferito dalla Provincia di Como, chiuderà i battenti a fine mese uno storico ritrovo del centro cittadino, la Cremeria Bolla. Un marchio la cui storia parte da fine Ottocento. Era il 1893 quando la caffetteria aprì per la prima volta le sue porte a comaschi e visitatori. Tappa imperdibile per chiunque si sia ritrovato a fare due passi nella città lariana, il Bolla era noto a tutti per la bontà delle sue brioches, ma diventava anche una tappa d’obbligo per gustare un buon gelato d’estate e una cioccolata con panna in inverno.

E ora, dopo una storia centenaria, si prepara a chiudere per sempre le sue porte. Come ha spiegato la titolare Anna Carenzio al quotidiano lariano, «la città è cambiata, non è più la stessa di una volta. E anche il lavoro è cambiato. Basta, siamo stanchi». Al posto della storica Cremeria aprirà un altro locale, anch’esso nel settore della ristorazione, anche se ancora non è chiaro cosa. Il marchio Cremeria Bolla, però, non sarà più a Como: «Quello non lo cedo a nessuno!», ha confermato la titolare.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Confine
  • 1