Confine

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri

Il collegamento del Baranzello, che unisce Arcisate e Gaggiolo, è stato inaugurato oggi, con un anno di ritardo

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri
(foto Putzu)

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri

(foto Putzu)

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri

Niente più ritardi, ecco la strada dei frontalieri

ARCISATE - L’apertura della strada era stata annunciata per maggio 2018, il simbolico taglio del nastro si è però tenuto solo oggi. Con un anno di ritardo sulla tabella di marcia (e dopo un ulteriore rallentamento nelle ultime settimane), è stato ufficialmente aperto il collegamento del Baranzello, la cosiddetta strada dei frontalieri, che unisce la tangenziale Arcisate-Bisuschio con la strada della Bevera e che sarà quindi molto utile ai pendolari che ogni giorno si dirigono in auto verso il valico del Gaggiolo.

La cerimonia di inaugurazione si è tenuta alla presenza del sindaco di Arcisate Angelo Pierobon e di altre autorità, tra cui i rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana (RFI). La via è infatti stata realizzata proprio da RFI e si inserisce tra le opere volute per compensare i disagi causati dai lavori per la realizzazione della tratta italiana della ferrovia Mendrisio-Varese (che come la strada collega Arcisate con Gaggiolo). Il nuovo collegamento agevolerà la vita di molti pendolari che usano tutti i giorni la vettura privata. Per sapere se la strada farà cambiare le abitudini a chi negli ultimi mesi ha abbandonato l’auto per scegliere il treno, facendo quindi concorrenza alla ferrovia, bisognerà però attendere.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Confine
  • 1