Papà si incatena al cancello e minaccia di spararsi

Monte Olimpino

Attimi di terrore sabato sera per un padre di famiglia che si è legato per vedere la figlia in affidamento e voleva suicidarsi - Ferito di striscio un carabiniere

Papà si incatena al cancello e minaccia di spararsi
(Foto archivio CdT)

Papà si incatena al cancello e minaccia di spararsi

(Foto archivio CdT)

MONTE OLIMPINO - Un carabiniere ferito e momenti di autentico terrore a Monte Olimpino. È questo il bilancio di quanto accaduto sabato sera pochi minuti dopo le 20 in via Bellinzona, dove un uomo si è incatenato al cancello della Comunità Bucaneve e, impugnando una pistola, ha minacciato di spararsi se non gli veniva consegnata la figlia lì affidata. Nonostante l’intervento di carabinieri, polizia e finanza, l’uomo continuava a minacciare di spararsi alla tempia ed è intervenuto anche il mediatore della Questura di Como per cercare di calmarlo.

Come riporta la Provincia di Como, la trattativa si è protratta a lungo ma quando un carabiniere ha cercato di disarmarlo, il papà è riuscito comunque a esplodere tre colpi di pistola, il primo dei quali, finito a terra, di rimbalzo ha poi ferito il militare di striscio al collo. La ferita non è grave.

L’uomo è stato immobilizzato, mentre il carabiniere è stato subito trasportato al Pronto soccorso del Sant’Anna da un’ambulanza della Croce Rossa di Cernobbio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1