CONFINE

Prima volta nelle cifre nere per l’Autostrada Pedemontana

La società ha chiuso il 2018 con un utile di 850mila euro dopo una perdita di 7,4 milioni - Aumentati del 17% i ricavi dai pedaggi

<b>Prima volta nelle cifre nere per l’Autostrada Pedemontana </b>
(Foto Maffi)

Prima volta nelle cifre nere per l’Autostrada Pedemontana

(Foto Maffi)

VARESE - Arriva la svolta per i conti di Pedemontana. Come riporta la Prealpina, la società autostradale chiude per la prima volta il bilancio nelle cifre nere, passando da una perdita di 7,4 milioni a un utile di 850mila euro.

Da un lato sono aumentati i ricavi dai pedaggi, che hanno segnato un balzo in avanti del 17%, dall’altro i costi sono stati tenuti rigorosamente sotto controllo. «I dati di traffico - ha spiegato il presidente di Autostrada Pedemontana Lombarda Andrea Mentasti - mostrano una crescita e pure nei primi mesi del 2019 si confermano in aumento». In particolare, i ricavi dal pedaggio autostradale sono passati dai 29,9 milioni del 2017 ai 34,9 milioni del 2018. Un maggior introito economico dovuto alla maggior utilizzo delle tratte di competenza: il traffico è aumentato del 12% sulla A36, del 13% sulla A59 (Tangenziale di Como) e del 2% sulla A60 (Tangenziale di Varese).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Confine
  • 1