Shopping in Italia: ecco cosa c’è da sapere

Riapertura

Da oggi cadono le restrizioni alle frontiere e sarà possibile fare acquisti oltre confine: facciamo il punto sui controlli in dogana, l’uso della mascherina e le misure di protezione nei negozi

 Shopping in Italia: ecco cosa c’è da sapere
©CdT/Gabriele Putzu

Shopping in Italia: ecco cosa c’è da sapere

©CdT/Gabriele Putzu

Da quest’oggi, lunedì 15 giugno, sono nuovamente aperti tutti i valichi con l’Italia. Se dal 3 giugno era già possibile recarsi nella vicina Penisola per motivi di turismo, per raggiungere una seconda residenza, per visitare parenti e amici o per usufruire di servizi, da ora in avanti si potrà anche fare shopping e riportare la merce acquistata in territorio elvetico. Gli italiani inoltre saranno liberi di entrare in Svizzera senza restrizioni. La decisione del Consiglio federale riguarda tutti gli Stati membri dell’UE, dell’AELS e il Regno Unito.

La situazione in Lombardia

L’ultimo bollettino dei contagi in Lombardia, reso noto il 14 giugno, parla di 244 nuovi casi positivi nella Regione di confine, in aumento rispetto al 13 giugno (210 casi). L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha spiegato che: «Dei 244 casi positivi rilevati, è importante evidenziare che 77 sono riferiti a controlli a seguito di screening sierologici regionali, 12 a ospiti delle RSA (Residenza sanitaria assistenziale) e 8 ad operatori sanitari. Degli altri 147 casi positivi correlati a tamponi eseguiti su segnalazione delle ATS (Agenzie di tutela della salute) e dei medici di base, la maggior parte evidenzia un esito debolmente positivo. Una situazione che secondo gli esperti, in base a quanto riferito dalle strutture delle ATS e dell’unità di prevenzione di Regione Lombardia, può essere determinata dalla presenza pregressa del virus nell’organismo e non a nuove insorgenze». Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco, interpellato dal CdT, in questa fase della pandemia, in Lombardia, «si sta raschiando il fondo del barile» (i tamponi effettuati ieri, ad esempio, sono 9.336 in più del giorno precedente, n.d.r.) e, specialmente nelle Province più prossime al Canton Ticino, come il Comasco o il Varesotto, i rischi sono «marginali», anche se non è possibile «parlare di rischio zero assoluto».

La mascherina è obbligatoria

Nel caso si decidesse di attraversare il confine, bisogna avere sempre con sé la mascherina o indumenti utili a coprire le vie respiratorie, anche all’aperto. L’obbligatorietà della mascherina in Lombardia è valida fino al 30 giugno, come annunciato recentemente dal governatore Attilio Fontana. Se si viaggia in auto da soli o con un convivente, si può non indossare alcun dispositivo di protezione, ma è bene averlo a portata di mano quando si passa la dogana. Se invece si trasportano altre persone (non conviventi), è obbligatorio indossare la mascherina. Non è possibile essere in più di tre persone a bordo dello stesso veicolo e bisogna stare il più distanziati possibile, con i due passeggeri seduti sui sedili posteriori.

I controlli in dogana

Tutti i valichi sono stati riaperti, senza restrizioni, e verranno effettuati gli usuali controlli in dogana, come spiegato da Donatella Del Vecchio, portavoce dell’Amministrazione federale delle dogane: «Superata la franchigia, bisogna dichiarare quanto acquistato». Oltre alle usuali verifiche, saranno attivi i controlli per impedire il contrabbando e la criminalità transfrontaliera.

Supermercati e negozi

Come detto, nel caso si decidesse di entrare in un supermercato o in un qualsiasi esercizio commerciale, è obbligatorio indossare la mascherina. Prima di entrare è necessario mettersi in fila e mantenere il distanziamento sociale dagli altri clienti, e questo vale anche all’interno del negozio. All’ingresso un addetto misurerà la temperatura corporea a qualsiasi avventore. Una volta all’interno sarà obbligatorio disinfettarsi le mani e, in alcuni casi, utilizzare i guanti monouso forniti dall’esercente. Anche in Italia non è consigliato il pagamento in contanti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1