Test rapidi per l’Italia, tutto quello che c’è da sapere

Covid-19

In quanto tempo arriva il risultato? Quanto costano le analisi? Che tipo di prelievo viene eseguito? Rispondiamo alle domande di chi necessità di una prova di negatività al virus per potersi recare oltre il confine, ma occhio che vale solo fino al 21 dicembre

Test rapidi per l’Italia, tutto quello che c’è da sapere
©CdT/Gabriele Putzu

Test rapidi per l’Italia, tutto quello che c’è da sapere

©CdT/Gabriele Putzu

Il Dipartimento sanità e socialità (DSS) ha registrato negli scorsi giorni un sostanzioso aumento delle richieste di sottoporsi a test rapidi per certificare la presenza o meno di un contagio da coronavirus e ha quindi invitato i cittadini interessati a questo tipo di analisi a muoversi per tempo. Le disposizioni in vigore in Italia da inizio dicembre - ossia l’obbligo di sottoporsi nelle 48 ore precedenti l’ingresso a un test molecolare PCR o antigenico (test rapido) - hanno infatti comportato «un aumento significativo delle richieste fra la popolazione residente in Ticino», si legge nella nota. Ma come funziona, a chi rivolgersi e quanto costa? Queste alcune delle domande cui abbiamo cercato di trovare risposta interpellando l’Ordine cantonale dei medici e la rete Centro Medico.

Esito in...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1