Traffico di armi da guerra, 4 arresti

varese

La polizia ha sequestrato un arsenale di oltre 50 pezzi tra mitragliatori, fucili d’assalto, carabine, pistole e granate - Tra i fermi un 61.enne che tornava dalla Svizzera

Traffico di armi da guerra, 4 arresti
© CdT/Archivio

Traffico di armi da guerra, 4 arresti

© CdT/Archivio

Quattro persone sono state arrestate dal commando di Varese della Polizia di Stato italiana con l’accusa di traffico internazionale di armi da guerra.

La Polizia tra appartamenti e cantine riferibili agli arrestati in Lombardia ha sequestrato un arsenale di oltre 50 pezzi tra mitragliatori, fucili d’assalto, carabine e pistole.

Grazie alle indagini coordinate dalla Procura di Busto Arsizio (Varese) sono stati sequestrati anche 14 manufatti esplosivi, granate, numerosi pezzi di armi, serbatoi per cartucce oltre a 10 mila munizioni di vario calibro.

Nel corso di una conferenza stampa, gli inquirenti hanno precisato che l’inchiesta, condotta dalla Digos di Vares, è stata coordinata dalla Procura di Busto Arsizio ed è nata monitorando un cittadino italiano di 61 anni, residente a Gallarate, già arrestato nel 2019 perché trovato in possesso di armi comuni e da guerra.

L’uomo, sottoposto all’obbligo di dimora, è stato sorpreso mentre tornava dalla Svizzera con una pistola e munizioni e nella sua abitazione gli agenti hanno trovato un mitra, un fucile d’assalto, una pistola calibro, una granata e varie munizioni. Il 61.enne è stato quindi arrestato per detenzione illegale di armi e munizionamento da guerra.

Nel corso di una seconda perquisizione in una cantina di proprietà dell’uomo sono stati rinvenuti e sequestrati sei mitra, due mitragliatrici pesanti, quattro fucili mitragliatori, tre pistole mitragliatrici, 14 fucili di vario tipo, tra cui due kalashnikov, e circa 10 mila munizioni di vario calibro.

Altre sei persone, residenti nelle province di Varese, Novara e Monza e Brianza, sono state controllate. La polizia ha trovato tre armi da guerra, 14 manufatti artigianali esplosivi, sette pistole semi automatiche e un fucile a pompa. Al termine delle perquisizioni altre tre persone sono state arrestate.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1